Mandela Day, la giornata dedicata a “Madiba”: cos'è e perché si celebra il 18 luglio

Mandela Day, la giornata dedicata a “Madiba”: cos'è e perché si celebra il 18 luglio
Sky Tg24 ESTERI

La prima giornata mondiale è stata celebrata il 18 luglio 2010, un giorno che non è stato scelto casualmente: il 18 luglio 1918 Mandela nasceva nel villaggio di Mvezo a Umtata, allora parte della Provincia del Capo in Sudafrica.

Il Mandela Day è l’occasione per tutti di agire e ispirare il cambiamento”

Voluto dalle Nazioni Unite, il Nelson Mandela International Day cade nel giorno della nascita del primo presidente di colore del Sudafrica. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altre fonti

Nonostante le ritorsioni subite, Mandela una volta al potere non alimentò l’odio tra le fazioni avverse ma mosse i suoi passi in funzione della concordia. Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione della Giornata internazionale per Nelson Mandela (Nelson Mandela International Day) istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con risoluzione n. (PRESSENZA – International News Agency)

Una battaglia, quella contro il segregazionismo razziale, per cui scontò 27 anni di carcere e ricevette nel 1993 il Nobel per la Pace. Sono diversi i film che, nel corso degli anni, hanno raccontato la storia di Mandela, dalla prigionia all’amore con la moglie Winnie: eccone cinque da non perdere. (Sky Tg24 )

Oggi 18 luglio si celebra il Mandela Day, a 103 anni dalla sua nascita ricorre la giornata dedicata al leader simbolo della lotta all'apartheid. Ispira il cambiamento" (Tutto Napoli)

Vatican news Mandela Day, una storia che ispira alla riconciliazione e alla pace

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica. (StudentVille)

Reggio Emilia era una città ben nota a Mandela, perché la sua lotta contro l’apartheid aveva ricevuto molti aiuti proprio dall’intera città”. Il forte messaggio che emerge dal lavoro di Grassi e Barbacini è che da solo Mandela non sarebbe riuscito a fare nulla. (Il Fatto Quotidiano)

Il precedente presidente, De Klerk, fu nominato vice e entrambi vinsero il Premio Nobel per la pace nel 1993. A capo dell'African National Congress, nel 1994 divenne presidente del Sud Africa, il primo non bianco a ricoprire tale carica. (Vatican News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr