Ottavo Rapporto AIFA sulla sorveglianza dei Vaccini COVID-19

Ottavo Rapporto AIFA sulla sorveglianza dei Vaccini COVID-19
ladigetto.it SALUTE

La distribuzione per tipologia degli eventi avversi non è sostanzialmente diversa da quella osservata per tutte le altre classi di età

Comirnaty è il vaccino attualmente più utilizzato nella campagna vaccinale italiana (71%), seguito da Vaxzevria (16%), Spikevax (11%) e COVID-19 Vaccino Janssen (2%).

Le segnalazioni gravi corrispondono al 13,8% del totale segnalato, con un tasso di 13 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate. (ladigetto.it)

La notizia riportata su altre testate

Terza dose vaccino Covid, parla il direttore generale dell’Aifa Nicola Magrini. Riguardo agli immunodepressi Magrini ha avuto modo di aggiungere ulteriori chiarimenti, facendo anche dei riferimenti agli appartenenti alla categoria in questione (Ultim'ora News)

E commentando il 13,8% di casi gravi, Magrini ha spiegatoche “si tratta di segnalazioni di eventi e non di casi dove sia stato dimostrato il rapporto causale tra vaccino e conseguenze negative. La funzione della farmacovigilanza è proprio questa. (Sputnik Italia)

Aifa con la nota del 10 settembre 2021 richiama l’attenzione sui rischi derivanti dall’uso del medicinale Parvualan di cui gli Uffici di sanità marittima, aerea e frontaliera (USMAF) del Ministero della Salute hanno registrato l’importazione. (Quotidiano Sicurezza)

L'Aifa lancia l'allerta su un farmaco: 'Non usatelo assolutamente per curare il Covid..'

In merito agli eventi avversi gravi, il Rapporto specifica che si ha un «esito in risoluzione completa o miglioramento nella maggior parte dei casi». (VeronaSera)

Comirnaty è il vaccino attualmente più utilizzato nella campagna vaccinale italiana (71%), seguito da Vaxzevria (16%), Spikevax (11%) e COVID-19 Vaccino Janssen (2%). L’Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato l’ottavo Rapporto di Farmacovigilanza sui Vaccini COVID-19. (Socialfarma - il portale web della farmacia)

Anzi, secondo lo stesso parere l’uso di questo farmaco rappresenta “ un potenziale pericolo per la salute delle persone”. In un parere espresso dal Comitato Tecnico Scientifico, si precisa che non esistono evidenze scientifiche che dimostrerebbero l’efficacia di questo farmaco per combattere il Covid. (Centro Meteo italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr