Csm, Pg Milano Nanni ha chiesto a Procuratore Greco relazione caso Amara

Csm, Pg Milano Nanni ha chiesto a Procuratore Greco relazione caso Amara
Approfondimenti:
LaPresse INTERNO

(LaPresse) – Anche il Procuratore Generale di Milano Francesca Nanni ha chiesto al procuratore Francesco Greco di stilare una relazione per fare luce su cosa sia accaduto in merito ai verbali secretati degli interrogatori dell’avvocato Piero Amara.

Se dovessero emergere delle irregolarità, trasmetterà le sue osservazioni e i suoi rilievi al Pg della Cassazione Giovanni Salvi che valuterà insieme al ministero della Giustizia se avviare un’azione disciplinare

Verbali che, dopo quella che aveva ritenuto una lentezza eccessiva nelle indagini, il pm Paolo Storari ha deciso di consegnare all’allora consigliere del Csm Piercamillo Davigo. (LaPresse)

La notizia riportata su altri media

Qui ci vorrebbe il dottor Davigo a spiegarcelo perché non ci arriviamo. Dottor Davigo, ci aiuti lei che è come la divina provvidenza: ne sa niente lei? (Il Riformista)

I verbali spediti dal “corvo” del Csm ai giornali sarebbero passati anche per le mani di David Ermini, vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, nel maggio 2020. E non solo: a maggio 2020 venne informato anche il presidente della Cassazione Pietro Curzio. (Il Dubbio)

(LaPresse) – A quanto si apprende da fonti di via Arenula, la ministra Carabia e il Pg Salvi hanno fatto il punto della situazione e convenuto che sia la Procura Generale a valutare ora iniziative disciplinari, già preannunciate (LaPresse)

Il pubblico ministero ribelle recidivo contro gli insabbiamenti

Caro Piercamillo Davigo, mi scusi se oso disturbarla: non sono avvezzo a frequentare le sacre stanze della giustizia, ove ella detta legge da decenni, per cui non ci siamo mai incontrati. Non ho mai avuto modo di occuparmi di lei, né lei ha avuto modo di occuparsi di me, e quest'ultima per la verità (La Verità)

Fava, allora, presenterà un esposto al Csm segnalando mancate astensioni in alcuni procedimenti da parte di Ielo e Pignatone. Insieme ad Amara, Calafiore e Longo viene arrestato il giudice Riccardo Virgilio, presidente di sezione a Palazzo Spada. (Il Riformista)

La lettera di trasmissione porta la data del 29 gennaio 2020, appena cinque giorni prima dell'udienza in cui De Pasquale parte all'attacco Ma De Pasquale non dice al giudice che il bersaglio di quei verbali è proprio lui, Tremolada. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr