Covid, per la Valle d'Aosta probabile un'altra settimana in rosso

Covid, per la Valle d'Aosta probabile un'altra settimana in rosso
Più informazioni:
Aosta Oggi ECONOMIA

La Valle d'Aosta è tra le regioni che con molta probabilità rimarranno rosse per una settimana ancora.

Venerdì 9 aprile l'Istituto Superiore di Sanità pubblicherà il report di monitoraggio della situazione dell'emergenza Covid-19 nelle regioni italiane aggiornato agli ultimi giorni di marzo e ai primi di aprile.

Il vicino Piemonte potrebbe rimanere anch'esso in rosso, mentre per regioni come Lombardia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia il ministro Speranza firmerà il passaggio all'arancione dalla prossima settimana

Covid, per la Valle d'Aosta probabile un'altra settimana in rosso. (Aosta Oggi)

Se ne è parlato anche su altre testate

Coronavirus, Valle d’Aosta: pronto alla riapertura l’ospedale da campo. Il presidente Lavevaz in Consiglio Valle ha detto che «il tasso di saturazione del Parini ha superato i livelli di guardia». (gazzettamatin.com)

Contando gli 83 nuovi guariti, i casi positivi attuali sono 1.173 (24 in meno rispetto a ieri). Sono 61 i nuovi casi positivi al Sars-CoV-2 identificati nell'ultimo giorno in Valle d'Aosta secondo il bollettino di aggiornamento diffuso dalla Regione. (Aosta Oggi)

Le Regioni infatti dovrebbero confermare l’indice Rt e la soglia di rischio a livelli inferiori a quelli della zona rossa. La Calabria dovrebbe confermare le due settimane consecutive con dati positivi e scendere in arancione, mentre per Campania, Puglia e Valle d’Aosta sarà ancora zona rossa. (Quotidiano Sanità)

Esplode nuovamente la rabbia di ristoratori e commercianti valdostani - Aostasera

Stop allo sport dilettantistico, agli eventi e alle attività commerciali fatta eccezione per i generi alimentari. Spostamenti. Rimane vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Valle d’Aosta, fatto salvo per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute (gazzettamatin.com)

Nella tabella si fa riferimento ad altri due morti. I guariti sono stati 83 nelle ultime 24 ore. (Adnkronos)

Noi vogliamo delle risposte da tutti e 35, siete tutti colpevoli per questo stallo e per questa situazione che va avanti da più di un anno”. Ad aprire le danze una dimostrazione pratica dello slogan che aleggia tra la folla, “Mentre voi mangiate, noi moriamo di fame”, attraverso la deposizione di 35 packed lunch sotto i portici della Regione. (AostaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr