Perquisite le abitazioni del "branco" che a Capodanno ha molestato almeno nove ragazze

Ticinonline INTERNO

L'analisi delle immagini di sorveglianza e il riconoscimento facciale hanno aiutato a completare il quadro dei raid avvenuti ai danni di almeno nove giovani ragazze.

apodanno hanno molestato nove ragazze, stamattina la polizia è arrivata a casa.

Nove delle perquisizioni sono avvenute a Torino, una a Bergamo e le altre tutte in zona Milano.

Dopo una meticolosa ricerca, quindi, gli agenti della polizia si sono presentati questa mattina presto davanti alle abitazioni di 18 ragazzi, 15 maggiorenni e tre minorenni. (Ticinonline)

Su altri giornali

Ad 'Anni 20 Notte' la 19enne che ha filmato e raccontato la violenza di Capodanno. (LaPresse) – Dei fatti di Capodanno in Piazza Duomo a Milano parla Chiara, 19 anni, autrice di uno dei video diventati subito virali in rete. (LaPresse)

C’era questo gruppo di 30 persone che si sono avvicinate in massa, toccando Il programma di Rai Uno ha intervistato una delle vittime, una 19enne, che ha spiegato: “Siamo andati in Duomo e c’era tanta gente – ha raccontato una vittima – la polizia antisommossa. (Il Sussidiario.net)

Sono due le persone fermate nell’ambito dell’indagine coordinata dalla Procura di Milano e condotta dalla Squadra mobile sulle aggressioni e violenze ai danni di almeno nove donne avvenute nella notte di Capodanno a Milano, in piazza Duomo. (L'Unione Sarda.it)

Secondo quanto si apprende i provvedimenti sono stati eseguiti "per il concreto e consistente pericolo di fuga, uno a Milano e l'altro Torino". In particolare, ai due ragazzi, a vario titolo, vengono contestati due dei tre episodi al centro dell'inchiesta (Today)

Poi però gli aggressori ritornano con altri amici, accerchiano le ragazze, le aggrediscono, le toccano ovunque e strappano loro i vestiti. Ecco il racconto della notte di Capodanno a Milano. (Corriere Milano)

L'INCHIESTA Milano, ragazze aggredite a Capodanno: terrore come a Colonia. Come emerge dalle indagini della Procura, inizialmente la vittima prescelta sarebbe stata avvicinata da due con una scusa. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr