Inzaghi vuole gli ottavi di finale con l’Inter: non succede da 10 anni – TS

Inter-News SPORT

All’Inter non succede da ben dieci anni esatti: allora, nell’autunno del 2011, lo fece da prima in classifica nonostante la sconfitta all’esordio contro il Trabzonspor con Gasperini in panchina

Con la Lazio il tecnico piacentino riuscì a superare un girone con Borussia Dortmund, Zenit e Club Bruges, costretto poi ad uscire agli ottavi contro il Bayern Monaco.

Inzaghi dopo il pari archiviato contro la Sampdoria chiede concentrazione in vista dell’esordio in UEFA Champions League. (Inter-News)

La notizia riportata su altre testate

Oltre alle dichiarazioni trascritte da Inter-News.it durante la diretta (vedi articolo), puoi recuperare il video completo della conferenza stampa di coppia. – Inzaghi con Handanovic in conferenza stampa alla vigilia di Inter-Real Madrid. (Inter-News)

Steven Zhang ha voluto riunire telematicamente tutta la squadra e lo staff per motivare il gruppo Inter in vista del debutto in Champions League contro il Real Madrid. MESSAGGIO − “Il Presidente Steven Zhang ha riunito questa mattina, in via telematica, al Suning Training Center, tutta la Squadra, il Mister Simone Inzaghi e l’intera Area Tecnica, alla presenza del CEO Sport Giuseppe Marotta e del Direttore Sportivo Piero Ausilio, per un discorso motivazionale alla vigilia della nuova avventura in Champions League. (Inter-News)

Io non mi fido del Real Madrid, che ha la Champions League nel DNA Ma uscire dalla Champions League a dicembre, senza andare nemmeno in Europa League, è stata una delusione cocente per l’Inter. (Inter-News)

GdS – L’Inter ritrova Pintus: richiamato dal Real per uscire dal tunnel

Questa la chiave di lettura offerta da Alfredo Pedullà: «Può essere un rimpianto per l’Inter, che l’ha cercato per una vita! Perché prima o poi deve trovare l’erede di Samir Handanovic in porta. (Inter-News)

In ogni caso, Dumfries può essere il jolly a sorpresa Non è prevista la sua titolarità in Inter-Real Madrid, eppure Inzaghi deve tenere in considerazione la sua candidatura fino all’ultimo minuto. (Inter-News)

"È stato il custode dei muscoli di Lukaku, della velocità di Hakimi, della crescita fisica di Lautaro e Bastoni - si legge -. L'ex preparatore nerazzurro è tornato a Madrid e domani affronterà l'Inter da avversario. (Fcinternews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr