Federazione centrodestra, Mannheimer: "Diventerebbe primo partito"

Federazione centrodestra, Mannheimer: Diventerebbe primo partito
Adnkronos INTERNO

"Io penso che la federazione del centrodestra sia un'idea che serva molto sia a Salvini sia a Berlusconi".

Lo dice all’Adnkronos Renato Mannheimer, sondaggista e sociologo, in merito all'idea della nascita di una federazione tra Forza Italia e Lega.

Sicuramente la federazione diventerebbe il primo partito, probabilmente con Salvini leader".

Al di là di quelli che si staccano, tra Lega e Forza Italia la maggioranza che rimane sarebbe comunque il primo partito in Italia

Io credo che la federazione prenderebbe un po’ meno del 30% e si collocherebbe comunque come primo partito". (Adnkronos)

Ne parlano anche altri media

Al suo arrivo il leader della Lega ha rilasciato dichiarazioni che sono attese, però, subito dopo la fine del colloquio. Sostanziale condivisione e soddisfazione per quello che si sta facendo. (La Nuova Venezia)

La scelta del candidato spetta a Forza Italia. Il leader del Carroccio si è presentato stamani a Zambrone in occasione della giornata conclusiva degli Stati Generali della Lega in Calabria e sul candidato del centrodestra alla prossima consultazione elettorale ha precisato che «i nomi vengono dopo e che l’indicazione spetta comunque a Forza Italia. (Quotidiano del Sud)

"Vogliamo semplificare la vita degli italiani, la politica e il governo. Secondo Salvini sul nodo blocco licenziamenti, che terminerà il prossimo 30 giugno, c'è "assoluta sintonia" con il premier Mario Draghi (Fanpage.it)

Governo: Salvini, 'incontro con Draghi molto bene, sostanziale condivisione'

Era successo che, forse per preparare il terreno a Spirlì, sono stati organizzati gli stati generali nella spianata di Zambrone dove si sono radunati un centinaio di leghisti. Sono orgoglioso del lavoro svolto da Nino Spirlì e da tutte le nostre donne e i nostri uomini in Calabria. (Corriere della Calabria)

Non per caso, infatti, oggi Matteo Salvini incontrerà Mario Draghi, sia per «ribadire il massimo sostegno alle riforme nel nome della concretezza, della semplificazione e della velocità» sia, anticipano dalla Lega, per illustrare al presidente del Consiglio «la proposta di federazione dei gruppi di centrodestra che sostengono il governo». (La Stampa)

Così Matteo Salvini lasciando Palazzo Chigi, dopo un confronto che descrive "a 360 gradi". "Un governo nato con le emergenze salute, lavoro, riaperture, ripartenza, crescita economica - dice - abbiamo portato agli italiani ottimi risultati (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr