Coronavirus, lo studio dell'Università di Genova: "In Liguria è iniziato a circolare l'8 dicembre"

Coronavirus, lo studio dell'Università di Genova: In Liguria è iniziato a circolare l'8 dicembre
Notizie - MSN Italia Notizie - MSN Italia (Interno)

A dimostrarlo è uno studio che incrocia i dati tra le tac polmponari e le sacche dei donatori di sangue realizzato dall'Università di Genova: "Abbiamo analizzato l'aumentare delle polmoniti interstiziali e le abbiamo comparate con le sacche di sangue di alcuni donatori - spiega l'epidemiologo Filippo Ansaldi - questi avevano sviluppato gli IgG per il Covid già agli inizi di gennaio e, considerando la finestra d'incubazione, si arriva alla metà di dicembre".

Se ne è parlato anche su altri media

E poi, centri estivi aperti dal 1° giugno per i bambini al di sopra dei 3 anni, in attesa di avere indicazioni per poter ripartire anche coi nidi estivi. Con l’ordinanza arriva il via libera anche alle aree giochi attrezzate per bambini all’interno di parchi, giardini e ville, compresi i cosiddetti “gonfiabili”, ma saranno i sindaci dei singoli Comuni a decidere sull’apertura. (Genova24.it)

Con la comunicazione inoltrata oggi ai presidenti di Regione coinvolti e contestualmente ai prefetti, non ci sarà più alcun problema”. Solo la visita ai congiunti, da autocertificare in caso di controllo, ha potuto entrare nelle maglie dell'urgenza delineata dalla superiore normativa nazionale. (Città della Spezia)

I pazienti positivi sono 57 in meno, i ricoverati calano ancora di 28 unità, purtroppo i morti sono ancora dieci. Lo rende noto Regione Liguria con il bollettino quotidiano di Alisa inviato al Ministero. (La Repubblica)

Il capogruppo dem in consiglio regionale, Giovanni Lunardon, sostiene che a una struttura privata un paziente Covid può arrivare a costare complessivamente fino a un massimo di 150 euro al giorno, mentre con i pazienti ricoverati sulla nave si arriva a 350 solo di costi vivi, a cui vanno aggiunti quelli sanitari. (LA NOTIZIA)

La sensazione di chi, come noi, l’ha visto bene in faccia è che non sia lo stesso di due mesi fa, è cambiata la tipologia di pazienti che vediamo nei nostri ospedali”. Importanti le dichiarazioni del virologo Matteo Bassetti: “Il virus ha perso forza, non è lo stesso che abbiamo affrontato due mesi fa”. (SavonaNews.it)

I bimbi in queste settimane ci hanno dato grandi lezioni, adattandosi alla situazione con pazienza e senza perdere il sorriso. L'ente di Piazza De Ferrari annuncia di aver stanziato per questo 6 milioni, mentre altri 3 serviranno per la riapertura delle scuole paritarie. (Città della Spezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti