Decreto Sostegno, il piano Draghi per la ripresa: 2 miliardi ai vaccini, blocco licenziamenti e fondi alle imprese

Il Riformista ECONOMIA

E ancora due miliardi per il piano vaccinale e fondi per 200 milioni per rifinanziare i congedi parentali.

BLOCCO DEI LICENZIAMENTI – Lo stop chiesto a gran voce dai sindacati dovrebbe essere prorogato fino al 30 giugno ma potrebbe non essere generalizzato.

Risorse a fondo perduto a 2,7 milioni di imprese e professionisti con fatturato fino a 5milioni danneggiati dall’emergenza Covid.

Proroga del blocco dei licenziamenti fino al 30 giugno e rifinanziamento della cassa integrazione su tutto l’anno. (Il Riformista)

Su altri media

Nel decreto sostegno potrebbe rientrare anche lo stralcio di tutte le cartelle ricevute tra il 2000 e il 2015 VACCINI – Il decreto sostegno stanzia 2,1 miliardi per i vaccini e l’acquisto di farmaci per la cura del Covid-19. (QuiFinanza)

Diversi i provvedimenti pensati dal nuovo governo: dal blocco dei licenziamenti ai ristori a fondo perduto, passando per lo stralcio delle mini-cartelle. Il premier Mario Draghi sta mettendo a punto il Dl Sostegno, primo decreto economico del nuovo governo: i punti fondamentali della bozza. (Inews24)

Saranno anche abbandonati i codici Ateco, mantenendo qualche distinzione per settore: alla filiera della "neve" - costi fissi altissimi e stagione saltata - dovrebbe andare un contributo aggiuntivo per ora quantificato in 600 milioni. (Gazzetta del Sud)

La sua erogazione viene velocizzata: Inps si impegna a pagare entro un mese, contro i tre mesi di oggi, grazie a una semplificazione normativa da inserire nel decreto Sostegno. Decreto Sostegno: ristori in base al fatturato. (Today.it)

Sono alcune delle misure indicate in una ipotesi preliminare del decreto Sostegno, che sarà oggetto di riunioni continue nel corso della settimana per arrivare, secondo quanto si apprende, a una bozza condivisa entro 7-10 giorni, quindi verso la metà di marzo. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr