I librai romani non parteciperanno a "Più libri, più liberi". Ecco perché

I librai romani non parteciperanno a Più libri, più liberi. Ecco perché
RomaToday CULTURA E SPETTACOLO

Capitolo chiuso quest’anno per i librai di Roma, che serrano le braccia in difesa della cultura e dei loro diritti.

Le istituzioni devono impegnarsi per evitare che la concorrenza schiacci le librerie, soprattutto nei giorni più vitali per la loro sopravvivenza”, conclude Milana

Nessuno di loro parteciperà infatti alla fiera della piccola e media editoria italiana “Più libri, più liberi” che si terrà dal 4 all’8 dicembre alla Nuvola di Fuksas dell’Eur. (RomaToday)

La notizia riportata su altri media

A cura di IILA – Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana. 6 dicembre ore 10.00 presso l’Arena Robinson: Lezioni di giornalismo, con Angelo Melone. 6 dicembre ore 11.00 presso l’Auditorium: Ti Leggo. (Sololibri.net)

Ora, per carità: come in tutti i luoghi comuni, anche in quello che da tempo immemorabile circola nel settore e recita «i librai piangono sempre» c’è un fondo di verità; ma il fatto che il periodo natalizio corrisponda spesso a circa il 30% del fatturato annuo della maggior parte delle librerie è un dato purtroppo incontestabile. (La Stampa)

«Non andremo a Più libri, più liberi»: i librai romani contro la data della fiera

Che è sempre la stessa, immutata, ormai da qualche anno: «Gradiremmo che la fiera Più libri, più liberi, sistematicamente organizzata nel mese di dicembre, fosse spostata in un altro periodo: possibilmente non in prossimità del Natale». (Corriere Roma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr