Bambino di 1 anno e mezzo vola giù dal ponte con la mamma: l’abbraccio lo ha salvato

Bambino di 1 anno e mezzo vola giù dal ponte con la mamma: l’abbraccio lo ha salvato
UniversoMamma INTERNO

Quando i soccorritori sono giunti sul luogo dell’incidente non hanno creduto ai loro occhi alla vista del bambino ancora in vita.

Leggi anche: BAMBINA DI 5 ANNI PERDE I GENITORI IN UN TRAGICO INCIDENTE: COME AIUTARLA. Il padre del bambino. “Mio figlio l’ho visto in ospedale.

La madre aveva deciso di gettarsi dal ponte di Vidor che da sul fiume Piave, alto una trentina di metri.

Il bambino che è volato giù dal ponte con la mamma, infatti, è stato trovato ancora vivo. (UniversoMamma)

Se ne è parlato anche su altri media

Poi ha preso in braccio il suo bambino di un anno e mezzo e si è lanciata nel vuoto Credit: pixabay.com. Poche ore fa, sono giunte buone notizie riguardanti le condizioni di salute del bambino di 18 mesi. (Bigodino.it)

La drammatica verità è emersa quando dopo essere uscita con la sua auto e il piccolo per recarsi dai genitori, un paesino poco lontano, non è mai arrivata a destinazione. Quel bimbo era stata una gioia per lei è il marito ma nemmeno questo ha evitato che col tempo quel male oscuro crescesse dentro di lei fino a impossessarsi della sua testa. (Fanpage.it)

Fortunatamente sta bene e quando mi ha visto mi ha riconosciuto subito Lei 34enne, stanca, provata dal suo stato psicologico, aveva deciso di farla finita, e di gettarsi nel fiume dal ponte. (CheNews.it)

"Dammi i soldi, prego che ti trovo morta": l'incubo di una madre terrorizzata dal figlio

L'abbraccio ferreo in cui lo ha stretto mamma Margherita nella caduta che l'ha uccisa, a lui ha salvato la vita. E ora, ad appena un anno e mezzo e due giorni dopo il drammatico volo dal ponte di Vidor, sta facendo vedere quanto sa essere forte. (Il Gazzettino)

«Appena ho partorito ho ricevuto formalmente la comunicazione che da lì a 40 giorni avrei finito di lavorare» racconta. Stella Bertucci ha 39 anni, da cinque è madre di un bambino venuto alla luce nell'agosto del 2016. (LaC news24)

Adesso, dopo un periodo in cella, aveva ricominciato con il solito copione, sempre più pressante, fatto di urla, richieste di soldi, subdoli giochi psicologici che avevano spinto lei - un'anziana di 81 anni - in un incubo apparentemente senza via d'uscita. (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr