Sondaggi politici, come cambiano i consensi col governo Draghi

Sondaggi politici, come cambiano i consensi col governo Draghi
Più informazioni:
Virgilio Notizie INTERNO

In calo, invece, sia Azione (al 3,9% dopo un -0,4%) e Italia Viva (al 2,6%, dopo un – 0,5%)

Balzo notevole di Fratelli d’Italia: l’opposizione convinta di Giorgia Meloni al governo Draghi sarebbe premiata dagli elettori.

Sondaggi politici, come cambiano i consensi col governo Draghi. Secondo l’ultimo sondaggio sulle intenzioni di voto, realizzato da Swg per il Tg La7, la Lega è sempre il primo partito con il 23,1%. (Virgilio Notizie)

Ne parlano anche altri giornali

Nonostante il momento di sostanziale caos che sta vivendo, con una quarantina di parlamentari espulsi dopo il voto contrario alla fiducia per il governo Draghi, il Movimento 5 Stelle sarebbe stabile rispetto alla scorsa settimana. (Money.it)

Il Movimento 5 stelle, nonostante il ridimensionamento dovuto ai nuovi rapporti di forza, limita i danni. Dopo un’ora di interruzioni, di veti, di animate discussioni, il Consiglio dei ministri vara la lista dei sottosegretari. (L'HuffPost)

Per questo 24 febbraio ci affidiamo alle analisi effettuate da Termometro Politico, ecco cosa ne sortisce. Nel complesso sì 7,4%. Speravo in ministri di maggiore qualità , ma capisco che si devono rispettare gli equilibri tra i partiti 46,7%. (Investire Oggi)

Busto, non c'è intesa a sinistra: «Percorsi separati» tra PD e M5S-Verdi-SI. Per ora

Quattro anni fa Gennari aveva guidato i 5 Stelle alle amministrative sfiorando il 10 per cento. Alessandro Gennari, 36 anni, vicepresidente del Consiglio comunale (carica cui era stato eletto grazie a dieci voti della maggioranza su 12) e che alle amministrative del 2017 era stato candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, entra nel gruppo consiliare della Lega. (L'Arena)

Vediamo tutti i dati e il gradimento del nuovo premier Draghi. Il primo partito nelle intenzioni di voto degli italiani resta ancora la Lega che però perde lo 0,4% e scende al 23,1%. (Pensioni Per Tutti)

I percorsi continueranno separatamente, ma il PD conferma la volontà di dialogo con chi nella coalizione 5S-SI-Verdi avrà un approccio costruttivo». E resta sul tavolo l’ipotesi delle elezioni primarie per il candidato sindaco, su cui però i 5 Stelle non “ci sentono”. (malpensa24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr