Giovane interrompe relazione, padre e fratello aggrediti con mazze e bastoni: 11 arresti a Cutro

Giovane interrompe relazione, padre e fratello aggrediti con mazze e bastoni: 11 arresti a Cutro
LaC news24 INTERNO

Il fratello della giovane era stato più volte minacciato nei mesi scorsi

Sono 11 le persone arrestate nell'ambito di un'operazione condotta dai carabinieri della Compagnia di Crotone con il supporto di personale dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori Calabria e coordinata Procura della Repubblica.

Le vittime hanno riportato lesioni a seguito dei colpi ricevuti.

Sono indagati, a vario titolo, per atti persecutori, lesioni personali aggravate, violenza privata e calunnia. (LaC news24)

Su altre fonti

«Vengo là, ti scuoio e ti taglio la lingua», una delle frasi più significative. Tempo di lettura 2 Minuti. CUTRO (CROTONE) – «Vengo là, ti scuoio e ti taglio la lingua». (Quotidiano del Sud)

Da quel momento per la ragazza, come scrive il gip del Tribunale di Crotone Michele Ciociola, “l’idillio amoroso diventa un incubo”. Soccorso dal padre il ragazzo torna a Cutro e si dirige con il genitore verso la caserma dei carabinieri (Quotidiano online)

E così, alle minacce è poi seguita quella che appare come una vera e propria spedizione punitiva per far pagare ai familiari della ragazza, l'offesa subita Al centro delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Ines Bellesi, la violenta aggressione che si verificò la sera del 19 maggio scorso a Cutro, che aveva visto il coinvolgimento di più persone. (Gazzetta del Sud - Edizione Catanzaro, Crotone, Vibo)

Pestaggio in strada per una ragazza, 11 arresti

Sono stati raccolti gravi indizi sul ruolo avuto nell'aggressione da ognuno degli indagati Calci e pugni, ma anche mazze da baseball, cintura e bastoni da ombrelloni da mare. (Today.it)

I fatti relativi all’ordinanza risalgono alla serata del 19 maggio 2021, quando a Cutro, gli 11 indagati hanno aggredito sulla pubblica via, con calci e pugni ma anche utilizzando mazze da baseball, una cintura e bastoni da ombrelloni da mare, il padre e il fratello di una ragazza che aveva deciso di interrompere, nel marzo di quest’anno, la relazione sentimentale intrattenuta con uno degli aggressori. (Il Crotonese)

– I carabinieri di Crotone, con il supporto di personale dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori Calabria, stanno eseguendo 11 ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Gip del Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di altrettante persone indagate, a vario titolo, di atti persecutori, lesioni personali aggravate, violenza privata e calunnia. (Quotidiano online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr