Green pass e trasporti: nelle Marche mancheranno i conducenti • Prima Pagina Online

Green pass e trasporti: nelle Marche mancheranno i conducenti • Prima Pagina Online
Prima Pagina Online INTERNO

Green pass: le considerazioni di Confartigianato. Gilberto Gasparoni, segretario di Confartigianato trasporti Marche, esprime la preoccupazione sua e dell’associazione che rappresenta.

Il green pass, obbligatorio da domani, metterà in difficoltà i trasporti anche nelle Marche?

Ciò vuol dire che un numero di dipendenti che varia fra 1.200 e 2.400 è sprovvisto di green pass.

“In un contesto di forte disagio per l’autotrasporto, – scrive Elvio Marzocchi, presidente di Confartigianato trasporti Marche

Confartigianato trasporti Marche chiede chiarezza. (Prima Pagina Online)

La notizia riportata su altre testate

Green pass, sciopero “a oltranza” per portuali e camionisti. Imminente un blocco generalizzato in vista per domani 15 ottobre… possibili scontri fra le diverse anime che si affronteranno domani per la preannunciata manifestazione. (Sardegna Reporter)

Ma siano consapevoli portuali, autotrasportatori, lavoratori della logistica, minoranza o no che siano, che se continuano su questa strada, da eroi a sabotatori della ripresa economica è un passo Davvero strana. (Fortune Italia)

La Germania starebbe affrontando la carenza di autisti reclutando gli autisti delle imprese di autotrasporto straniere che entrano nel Paese per un trasporto internazionale e ora starebbe prendendo di mira quelli al volante dei camion italiani. (TrasportoEuropa)

Assotrasporti: “Rinviare Green pass per nostro settore”

Sciopero che potrebbe andare avanti, come minacciato dal comitato dei lavoratori del Porto (Clpt), «a oltranza» se non ci sarà uno slittamento della misura. La metà di quello di a Trieste, ma pur sufficiente, in caso di sciopero, per mettere in ginocchio le operazioni portuali (Giornale Nisseno)

Ancora, gli autisti di aziende straniere saranno controllati, oppure assisteremo ad un clamoroso caso di discriminazione alla rovescia? Non si possono equiparare norme nate per la pubblica amministrazione o i ministeriali a un lavoratore mobile. (La Fedeltà)

Assotrasporti, associazione cuneese di categoria dell’autotrasporto, insieme con Eumove, associazione paneuropea per la mobilità, "chiede il posticipo dell’entrata in vigore dell’obbligo di Green pass per l’autotrasporto, in quanto iniqua nei confronti degli autotrasportatori italiani". (La Fedeltà)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr