Zona bianca e coprifuoco: le nuove regole in vigore da lunedì 7 giugno

Zona bianca e coprifuoco: le nuove regole in vigore da lunedì 7 giugno
Corriere TV INTERNO

In zona bianca e all’aperto non è previsto un numero massimo di persone ai tavoli, mentre al chiuso i posti sono limitati a sei.

Per il 14 giugno è previsto il passaggio in zona bianca anche di Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia Romagna e Provincia di Trento.

In zona gialla potranno, invece, ripartire il 15 giugno o il 1 luglio

Via libera in zona bianca a piscine coperte, centri benessere, sale gioco, parchi a tema, centri sociali e culturali. (Corriere TV)

Ne parlano anche altre fonti

"Continuare a rispettare le regole e massima attenzione anche perchè stiamo uscendo da un tunnel drammatico e lo dobbiamo fare in maniera definitiva". "L'Umbria torna in zona bianca ed è un risultato straordinario e fondamentale per il rilancio della nostra regione dopo che abbiamo attraversato mesi veramente duri. (PerugiaToday)

Contestualmente proseguono intanto le adesioni dei ragazzi di età compresa tra i 16 e 19 anni che, sempre alle ore 16 del 7 giugno, sono 10.767 su 31.329 mentre per gli adolescenti tra 12 e 15 anni, hanno dato l’adesione 3.629 su 32.113. (PerugiaToday)

Diventano 7 le regioni nella zona con regole più morbide, compresa l'abolizione del coprifuoco che nelle regioni in zona gialla da oggi viene spostato a mezzanotte, in attesa di essere totalmente rimosso tra 2 settimane. (Adnkronos)

Umbria da oggi in zona bianca, stop al coprifuoco e spostamenti liberi. Ristoranti aperti anche all'interno

Il che significa che il coprifuoco se ne va in soffitta e la movida non ha più limiti d’orario. Aperitivo in periferia. (LA NAZIONE)

Un ulteriore passaggio da rimarcare è quello relativo alle attività di ristorazione, come ad esempio bar, ristoranti, pasticcerie, pizzerie poiché è possibile: “Consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari Senza limiti di orario, verso tutto il territorio nazionale, se lo spostamento avviene per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. (TerniToday)

L’Umbria dalla mezzanotte è in zona bianca, come sappiamo ufficialmente dallo scorso venerdì quando il ministro della salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza. Riprendono anche le attività delle piscine al coperto, dei centri sociali e culturali, dei centri benessere e delle sale gioco (Terni in rete)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr