Caso Gregoretti e Salvini, in aula tocca a Di Maio e Lamorgese. «Mia linea sui migranti anche con Draghi». E torna Palamara

Caso Gregoretti e Salvini, in aula tocca a Di Maio e Lamorgese. «Mia linea sui migranti anche con Draghi». E torna Palamara
Per saperne di più:
MeridioNews - Edizione Catania INTERNO

Era l'estate 2009 e Salvini occupava la carica di ministro dell'Interno del primo governo Conte.

Entrambi avrebbero confermato che la linea del governo, anche con il Conte II, sarebbe stata quella di dare priorità ai ricollocamenti dei migranti con l'aiuto dell'Europa

Confermando così la tesi difensiva del segretario del Carroccio, che ha sempre parlato di scelte condivise con tutto l'esecutivo gialloverde . (MeridioNews - Edizione Catania)

Ne parlano anche altri media

La discussione sulla fiducia al Governo Draghi ha evidentemente reso necessaria una precisazione delle posizioni, rendendo necessario pubblicare molti più contenuti rispetto al passato, per spiegare al proprio elettorato le scelte compiute (AGI - Agenzia Italia)

Intanto il magistrato è finito nel mirino di una parte civile nel procedimento. “Ho sentito una ricostruzione corretta e coerente dei fatti”, ha commentato Matteo Salvini dopo l’udienza (LE IENE)

Gregoretti, Di Maio si è fregato da solo: cosa diceva a settembre 2019. 20 febbraio 2021 a. a. a. A Matteo Salvini è arrivato un assist pesantissimo per sbrogliare il caso Gregoretti, che lo vede accusato di sequestro di persona e abuso in atti di ufficio. (Liberoquotidiano.it)

06:45 Sui social la nuova linea europeista di Salvini fa notizia

E a confermare le parole del ministro degli Esteri nell'aula bunker spunta anche un'intervista risalente al settembre del 2019, nella quale Di Maio, fresco della nuova alleanza con il Pd, nega qualsiasi segno di discontinuità col governo precedente, quello giallo-verde, in materia di immigrazione. (Liberoquotidiano.it)

“Non abbiamo chiamato mai altri a correi – aggiunge – nel senso che io non ho mai alzato il dito contro Conte, Di Maio, Lamorgese che non sono colpevoli neanche loro perché molto semplicemente riteniamo che non ci sia alcun reato Leggi Anche Gregoretti, il Gup dopo deposizione di Conte: “Nelle carte si parla di lavoro di squadra. (Il Fatto Quotidiano)

“Ho sentito una ricostruzione coerente e corretta dei fatti: quello che facevamo, lo decidevamo e lo festeggiavamo insieme col merito di avere svegliato l’Europa”, ha affermato il leader della Lega, anche se Di Maio ha ricordato che la responsabilità delle decisioni amministrative spettavano all’allora ministro dell’Interno e che il “M5s ha sensibilità diverse da quelle della Lega” sul tema. (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr