Fed mantiene gli stimoli ma Fomc “prevede” rialzo tassi nel 2023

Yahoo Finanza ECONOMIA

Nel comunicato diffuso al termine del Fomc, il braccio che governa la politica monetaria, viene ribadita l'intenzione di centrare sia l'obiettivo di stabilità dei prezzi, tollerando scavallamenti dell'inflazione oltre il 2% per un certo periodo, sia quello di massimizzazione dell'occupazione.

La Fed ha rivisto al rialzo le previsioni di ripresa quest'anno ma soprattutto ha consistentemente aumentato quelle sull'inflazione, la cui impennata viene tuttavia giudicata transitoria. (Yahoo Finanza)

La notizia riportata su altri giornali

Sebbene la FED non abbia fornito alcuna tempistica chiara per il possibile futuro tapering del bilancio, il dot plot, utilizzato per illustrare le proiezioni dei tassi d’interesse, entro il 2023 i membri del FOMC pensano a due aumenti dei tassi USA. (FX Empire Italy)

Anche a livello core, l'indice dei prezzi al consumo è previsto a +3% nel 2021 e al 2% nel biennio 2021-2022. Per questo Tiffany Wilding, economista di Pimco, non sarebbe sorpresa se già a settembre la Fed annunciasse la prima manovra di tapering. (Milano Finanza)

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica. (Finanzaonline.com)

Per la FED l’inflazione non sembra un pericolo ma come investire e cosa fare ora? Le intenzioni della FED sarebbero quelle di anticipare la stretta all’inizio del 2023, anche se per Pictet Asset Management è ipotizzabile, invece, un primo rialzo alla fine del 2023. (Proiezioni di Borsa)

Di Peter Nurse. Investing.com - Il torna ai livelli di aprile dopo che la Federal Reserve ha sorpreso i mercati anticipando il calendario per l'aumento dei tassi di interesse al 2023. Gli effetti si sono fatti sentire anche sui bond europei, con in rialzo del 3,9% allo 0,808% di rendimento, e in forte aumento al -0,17 dal -02525 di ieri pomeriggio (Investing.com)

Borse europee in rosso dopo la Fed. I listini seguono i ribassi di Wall Street e aprono con il segno meno, in calo anche le quotazioni di petrolio e oro. Tuttavia, i componenti del Federal Open Market Committee (Fomc), il braccio di politica monetaria della Federal Reserve, hanno ritoccato al rialzo le previsioni sull’inflazione (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr