Venom - La furia di Carnage - La recensione

Venom - La furia di Carnage - La recensione
IGN ITALY CULTURA E SPETTACOLO

Venom - La furia di Carnage sbarcherà al cinema giovedì 14 ottobre

Va detto che La furia di Carnage perlomeno fila dritto, la fa semplice e dura poco - all’incirca un’oretta e mezza - soprattutto rispetto alla media dei cinefumetti in circolazione.

Certe sequenze “di coppia” con Eddie e il simbionte mi hanno fatto ridere.

La scenetta durante i titoli di coda è più interessante del film (e ho detto tutto). (IGN ITALY)

La notizia riportata su altri giornali

Il dolore emotivo arriva in profondità”. È probabile che nessuno con un minimo di confidenza con il personaggio di Venom indovinerebbe che è lui a pronunciare questa frase, in uno dei momenti più bassi di un film che fa di tutto per battere sé stesso in una gara di scavo oltre il fondo del barile già bucato dal primo. (BadTaste.it)

Sony Pictures ha rilasciato in rete due clip in italiano e ill film arriverà nelle sale italiane il prossimo 14 ottobre e sarà il seguito di Venom, uscito al cinema nel 2018 e diretto da Ruben Fleischer. (Tuttosport)

A giudicare dai titoli di coda un migliaio di persone ha lavorato per un paio di anni alla realizzazione del film: ci vuole rispetto anche se è sgangherato Il problema con Venom – La furia di Carnage, che è un film rumoroso e piuttosto mediocre oltre che ingarbugliato, è che non ha un’idea portante. (Fumettologica)

Venom: La Furia di Carnage, recensione: il ritorno del simbionte

E poi c'è Carnage, o meglio Woody Harrelson, che è sempre un bel vedere. E allora, nonostante i compromessi e gli scivoloni, e nonostante la regia di Serkis deluda un po' (un po' tanto): sempre viva Venom, e la sua voglia di essere un film sgangherato, perfino cretino, tanto liberatorio (ComingSoon.it)

Urlai per qualche minuto, poi Tom gli fece la richiesta e andai a cena con lui a Los Angeles. Lo sceneggiatore ha prima di tutto parlato della collaborazione con. Ha poi parlato del motivo per cui il film sia così corto:. (BadTaste.it)

Tom Hardy era senza dubbio un valore aggiunto non da poco, a suo agio nel vestire i panni, e il simbionte, di Eddie Brock, ex giornalista d’assalto ridotto sul lastrico. Il serial killer, senza troppi complimenti, promise a Brock di fare una vera e propria carneficina una volta uscito di galera. (Tom's Hardware Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr