Perché Confindustria chiede un piano B nel DEF per il rientro dal debito (ed evitare stangate fiscali)

Perché Confindustria chiede un piano B nel DEF per il rientro dal debito (ed evitare stangate fiscali)
Business Insider Italia ECONOMIA

Considerato che il debito pubblico dell’Italia è previsto superiore al 150 per cento del Pil per anni, sarebbe auspicabile proporre in Europa un piano B, solido e credibile, di rientro del debito.

Questa la posizione espressa dal presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, nel corso dell’incontro con il presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Ma questo ambizioso obiettivo, secondo Confindustria, può essere raggiunto solo con interventi per innalzare la crescita e renderla solida e duratura. (Business Insider Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, ha nominato Renzo Rosso, fondatore e presidente del Gruppo OTB, delegato per Eccellenza, Bellezza e Gusto dei marchi italiani. «Il Made in Italy è un asset fondamentale del nostro Paese - commenta Renzo Rosso - e chi le dà valore sono le tante realtà imprenditoriali che portano avanti una tradizione unica e irripetibile. (Il Giornale di Vicenza)

La delega al fondatore e presidente di Otb si aggiunge a quelle già affidate dal presidente Bonomi lo scorso giugno a Gianfelice Rocca come advisor per le Life Sciences, Stefan Pan come Delegato per l’Europa e Aurelio Regina per l’energia. (Pambianconews)

A Renzo Rosso la delega di Confindustria per «eccellenza, bellezza e gusto»

Renzo Rosso. Da tempo Rosso si sta spendendo perché vi sia un riconoscimento dell’importanza dell’industria della moda e del mondo che la circonda. (Corriere della Sera)

La delega a Renzo Rosso si aggiunge a quelle già affidate dal presidente Bonomi lo scorso giugno a Gianfelice Rocca come Advisor per le Life sciences, a Stefan Pan come Delegato per l’Europa e ad Aurelio Regina per l’Energia. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr