Akros alza il target price di Banca Generali in vista della trimestrale

Akros alza il target price di Banca Generali in vista della trimestrale
Milano Finanza ECONOMIA

I prodotti gestiti hanno ottenuto 1,211 miliardi rispetto ai 961 milioni del secondo trimestre 2020 e agli 1,282 miliardi del primo trimestre 2021.

Banca Akros aumenta il prezzo obiettivo di Banca Generali da 33,5 a 35 euro confermando il giudizio neutral in vista dei conti del secondo trimestre che il gruppo guidato dall'ad, Gian Maria Mossa, pubblicherà il prossimo 27 luglio.

Quindi crediamo che i numeri del secondo trimestre avranno un impatto positivo sull'azione

Il risparmio amministrato ha attirato una raccolta di 1,17 miliardi rispetto ai 95 milioni del secondo trimestre 2020", ricorda Banca Akros. (Milano Finanza)

Su altre fonti

È il Giappone il primo a dare il via libera al nuovo cocktail di anticorpi contro il coronavirus sperimentato da Roche. "Ronapreve ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza di pazienti Covid-19 ad alto rischio, non ospedalizzati, riducendo il rischio di ospedalizzazione e di morte (Milano Finanza)

I conti del secondo trimestre 2021 delle banche italiane ripeteranno il copione del primo trimestre con un indizio sulla qualità degli asset. Tornando, più in dettaglio, ai conti del secondo trimestre il net interest income dovrebbe rimanere piatto trimestre su trimestre anche grazie al contributo più alto del Tltro. (Milano Finanza)

Oggi termina la negoziazione dei diritti, mentre l’aumento si chiude il 26 luglio. Il titolo Ovs si mette in luce a Piazza Affari, chiudendo con un rialzo dell'8,57% a quota 1,634 euro nell’ultimo giorno di negoziazione dei diritti dell’aumento di capitale. (Milano Finanza)

Poste, il consenso stima nel secondo trimestre ricavi e utili in aumento

Il recente movimento di discesa dei tassi reali appare, dunque, disallineato con i fondamentali economici. In sostanza, "a sostenere le valutazioni azionarie sono ancora i tassi reali, in tale contesto la variabile determinante da monitorare", hanno proseguito Delitala e Piersimoni. (Milano Finanza)

In sostanza, "a sostenere le valutazioni azionarie sono ancora i tassi reali, in tale contesto la variabile determinante da monitorare", hanno proseguito Delitala e Piersimoni. A guidarlo è stata piuttosto la dinamica dei flussi di liquidità immessi nel sistema dalla Fed, la volatilità dei quali ha influenzato la volatilità dei tassi reali negli ultimi mesi. (Notizie - MSN Italia)

Si ricorda che ieri Barclays ha confermato il rating overweight e il target price a 14 euro sul titolo in attesa dei conti. L'utile lordo è stimato a 367 milioni e l'utile netto a 243 milioni, in leggero aumento dai 239 milioni dello stesso periodo 2020. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr