Ucraina, Scholz: "Servirà un piano Marshall per ricorstruirla" - LaPresse

Ucraina, Scholz: Servirà un piano Marshall per ricorstruirla - LaPresse
LAPRESSE ESTERI

Servirà una commissione di esperti strettamente coordinata con i partner internazionali”, ha aggiunto il cancelliere tedesco

Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz nel suo discorso al Bundestag in merito alla posizione del governo sul conflitto in Ucraina.

Proprio allora, per l’Ucraina c’è bisogno di un “Piano Marshall”.

C’è bisogno di un Piano Marshall”.

Il cancelliere tedesco: "Ancora lontani dai negoziati tra Mosca e Kiev". (LAPRESSE)

Su altre testate

Servirà una commissione di esperti strettamente coordinata con i partner internazionali", ha aggiunto il cancelliere tedesco Ucraina, Scholz: "Servirà un piano Marshall per ricorstruirla" 22 giugno 2022. (Il Sole 24 ORE)

Il punto è che ora riusciamo a rendere possibili le condizioni necessarie per intraprendere il percorso completo di questi prerequisiti. Scholz: "Consiglio Ue molto importante, prenderemo decisioni su prospettiva europea dell'Ucraina" 23 giugno 2022. (Il Sole 24 ORE)

(segue). (Adnkronos) - Christian Lindner, leader dei Liberali della Fdp e titolare del ministero delle Finanze del governo Scholz ha chiesto un "dibattito aperto" su eventuali tempi di funzionamento più lunghi per le tre centrali. (Adnkronos)

Scholz: "Consiglio Ue molto importante, prenderemo decisioni su prospettiva europea dell'Ucraina"

"I cittadini dei Balcani occidentali attendono da quasi 20 anni l'opportunità di diventare membri dell'Unione europea", ha detto Scholz ai giornalisti prima di un incontro tra i leader dell'Ue e dei Balcani occidentali. (Investing.com Italia)

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz a Bruxelles. (Tradotto da Luca Fratangelo, editing Gianluca Semeraro) (Investing.com Italia)

"Un Consiglio europeo storico, molto importante oggi e domani. Mostreremo di nuovo solidarietà con l'Ucraina, ma prenderemo anche una decisione importante per la prospettiva europea dell'Ucraina. E ciò avrà conseguenze per l'Europa, ma ovviamente anche in modo molto diretto per l'Ucraina, i suoi sforzi e le sue iniziative. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr