Analisi Tecnica: Future FTSE MIB del 10/09/2021

Analisi Tecnica: Future FTSE MIB del 10/09/2021
Teleborsa ECONOMIA

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

Il quadro tecnico del Future sul FTSE MIB suggerisce un'estensione della linea ribassista al test del pavimento 25.495 con tetto rappresentato dall'area 26.070.

(Teleborsa) - Chiusura del 10 settembre. Modesto recupero sui valori precedenti per il derivato italiano, che conclude in progresso dello 0,23%.

Le previsioni sono per un prolungamento della fase negativa al test di nuovi minimi individuati a quota 25.300. (Teleborsa)

La notizia riportata su altri media

Chiusura negativa per i principali indici azionari statunitensi. 15 set 2021 ore 08:12. I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee dovrebbero iniziare la giornata con variazioni minime. (SoldiOnline.it)

Supporto a 25.809. (Teleborsa) - Aggiornamento ore 15.50. Buona la performance del principale indice della Borsa di Milano, che si attesta a 25.924 con un aumento dello 0,93%. (Teleborsa)

Attesa per il resto della seduta un'estensione della fase ribassista con area di supporto vista a 25.726 e successiva a quota 25.615. Resistenza a 26.003. (Teleborsa)

Ftse Mib consolida verso 26mila, ENI e Saipem non si fermano. Oggi report inflazione Us e asta Btp

(Teleborsa) - Chiusura del 14 settembre. Discreta performance per il principale indice della Borsa di Milano, che si è attestato a 25.926. Tuttavia, analizzando il grafico a breve termine, si evidenzia un andamento meno intenso della linea ribassista che potrebbe favorire uno sviluppo positivo della curva verso l'area di resistenza individuata a quota 26.073. (Teleborsa)

Nel breve, pericolosa una chiusura giornaliera inferiore a 17,41 Per il momento, continua a tenere al rialzo in chiusura giornaliera l’importante livello dei 26.000 punti. (Proiezioni di Borsa)

Attesa per il probabile passaggio del pacchetto di budget da 3,5 trilioni di dollari del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che dovrebbe includere una proposta di aumento dell'aliquota dell'imposta sulle società al 26,5% dal 21%. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr