Opec+ probabilmente si atterrà ad attuale accordo su produzione - fonti Da Reuters

Investing.com ECONOMIA

Una fonte Opec+ ha detto che una delle idee che potrebbe essere presa in considerazione è un aumento della produzione di 200.000 barili al giorno a gennaio invece di 400.000.

Altre fonti Opec+ hanno detto che nei colloqui ministeriali di oggi potrebbero essere discusse diverse opzioni, inclusa una sospensione dell'aumento della produzione.

Una miniatura di una pompa petrolifera davanti al logo Opec. (Investing.com)

Ne parlano anche altre fonti

“Anche se l’OPEC+ annuncia un aggiustamento a lungo termine, tuttavia, permangono rischi al ribasso per i prezzi del petrolio”, ha affermato Waddington, citando i negoziati nucleari tra Stati Uniti e Iran e la preoccupazione per l’Omicron. (Money.it)

In rialzo anche ilche a Londra guadagna l'1,68% a 70,84 dollari al barile.La prossima riunione ministeriale nella sua formulazione allargata, che comprende anche i Paesi esterni al cartello Opec come la Russia, è in calendario il 4 gennaio 2022. (Teleborsa)

I nostri titoli favoriti nel settore sono Eni e Galp fra le integrate e Tenaris nel segmento dei servizi» La nostra ipotesi corrente sul prezzo del Brent per le stime degli utili 2021-2023 sono 70 dollari al barile. (Il Sole 24 ORE)

3' di lettura. Più petrolio in arrivo sul mercato, sia dall’Opec+ che dalle riserve strategiche degli Usa e di altri Paesi importatori. E al tempo stesso consumi che si riducono (anche se non è chiaro di quanto) a causa della variante Omicron, che in diverse aree del mondo ha già spinto a irrigidire di nuovo le misure anti Covid. (Il Sole 24 ORE)

Petrolio: il futuro dei prezzi. Dove andranno i prezzi del petrolio, alla luce della decisione di ieri? Ma in modo del tutto inusuale ha lasciato la porta aperta a eventuali modifiche da attuare in qualsiasi momento, alla luce della forte incertezza causata dalla variante Omicron. (Wall Street Italia)

Alle 12,40 i futures sul avanzano di 1,01 dollari, o l'1,5%, a 69,88 dollari al barile dopo aver ceduto lo 0,5% nella seduta precedente. I guadagni sui mercati petroliferi sono stati limitati a causa dei dati relativi alle riserve di greggio negli Stati Uniti, che hanno registrato una flessione inferiore alle attese con l'indebolimento della domanda (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr