Messina, un rione trasformato in fortino della droga: raffica di arresti

Messina, un rione trasformato in fortino della droga: raffica di arresti
Più informazioni:
La Sicilia INTERNO

Secondo l’inchiesta, uno dei due gruppi criminali scoperti era guidato da Angelo Arrigo, che coordinava le diverse piazze di spaccio.

Il collaboratore di giustizia Giuseppe Minardi ha parlato della centrale di spaccio come della «Scampia di Messina».

Altro personaggio emerso dalle indagini, secondo le quali gestiva un punto vendita di droga sempre nello stesso complesso di case popolari, era Gianluca Siavash

Alcuni indagati sono finiti in carcere, altri ai domiciliari, ad altri ancora è stato notificato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. (La Sicilia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

arrestati in carcere. ARRIGO Paolo, nato a Messina il 08.03.1990. BONANNO Antonio, nato a Messina il 22.12.1982. BARBERA Gaetano, nato a Messina il 09/08/1970. ARRIGO Angelo, nato a Messina il 10.07.1988. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

I carabinieri hanno documentato vari furti di autovetture, per un valore complessivo stimato in circa 200.000,00 euro Le immagini dei colpi. (LaPresse) Blitz dei carabinieri di Monopoli contro una banda di ladri di auto, originari di Bitonto e particolarmente attivi durante lo scorso lockdown nazionale, tra Bari e Foggia. (LaPresse)

Circa 350 i poliziotti impiegati per l’operazione denominata "Market Place", coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Messina (La Sicilia)

Operazione antidroga Market place, così tutti i nomi degli arrestati

A testimoniare l’imponenza dell’organizzazione criminale è la definizione data da un collaboratore di giustizia: “la Scampia di Messina”. I colpi, sparati con un fucile, raggiunsero i due uomini, ferendoli agli arti inferiori. (24live.it)

All’interno di ciascun appartamento adibito a rivendita e gestito da uno dei componenti della banda che aveva messo a disposizione la sua abitazione, con la collaborazione del nucleo familiare, l’attività di spaccio veniva garantita giorno e notte. (Livesicilia.it)

La Polizia di Stato di Messina, con l’impiego di circa 350 operatori, ha condotto una vasta azione anticrimine che ha portato all’esecuzione di 52 misure cautelari emesse a carico di altrettante persone ed al sequestro di beni mobili, immobili ed altre utilità economiche. (MessinaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr