Governo Draghi: la vera guerra è sui sottosegretari

Governo Draghi: la vera guerra è sui sottosegretari
Approfondimenti:
Money.it INTERNO

Tra tutti gli Interni, dove Matteo Salvini vorrebbe indirizzare l’azione di Governo su un argomento caro al Carroccio come l’immigrazione, e la Salute, influendo sulle scelte del ministro Roberto Speranza.

Parole che hanno creato qualche imbarazzo a Palazzo Chigi, con Draghi che aveva invitato nei giorni scorsi a non rilasciare ancora dichiarazioni in questo senso.

Incassata la fiducia al Senato e alla Camera con un’ampia maggioranza, per Mario Draghi rimane da sciogliere il nodo della nomina dei viceministri e dei sottosegretari. (Money.it)

Ne parlano anche altri giornali

Ieri, a quanto si apprende da fonti di governo, si è tenuta una nuova riunione a Palazzo Chigi sullo spacchettamento. I dem vorrebbero confermati anche Matteo Mauri all'Interno, Antonio Misiani al Mef e Roberto Morassut all'Ambiente (ora Transizione ecologica). (Il Giorno)

C'è poi in ballo la questione della rappresentanza femminile, che sta a cuore al presidente del consiglio Mario Draghi. L’indicazione è che nella distribuzione dei sottosegretari venga rispettato il peso dei gruppi parlamentari che hanno votato la fiducia al governo. (Gazzetta del Sud)

Il nome che circola è quello di Stefano Candiani, meno 'divisivo' dal punto di vista dei dem di Nicola Molteni. Leggi anche Governo Draghi, resta nodo su successore Carfagna. Fonti del Movimento 5 Stelle confidano che la partita possa chiudersi tra stasera e domani. (Adnkronos)

No spostamenti fino al 27 marzo, stretta in zone rosse. Rinvio per i sottosegretari

È questo il metodo con cui sta lavorando il governo Draghi per arrivare alla nomina dei 40 sottosegretari, ultimo passaggio per completare la squadra dell’esecutivo. Stop agli spostamenti tra regioni fino al 27 marzo, la proroga nel nuovo decreto Covid (Sky Tg24 )

Una delle prime risultanze dell’appetito dei partiti potrebbe così essere l’aggiunta di un sottosegretario al ministero dell’Economia. Stefano Buffagni potrebbe traslocare alla Transizione ecologica dallo Sviluppo economico, dove invece si avvia verso una riconferma Mirella Liuzzi. (L'HuffPost)

Stop allo spostamento tra le Regioni prolungato per altri trenta giorni e una linea quella del Presidente del Consiglio Draghi che tende a rafforzare i dialogo e la condivisione con gli amministratori locali, senza cedere sulla linea del rigore, imposta dai numeri e dalla diffusione delle varianti, che continuano a incidere in modo sempre più evidente sulla curva dei contagi (TG La7)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr