Ucraina e Fed affossano le Borse, Milano perde il 4%, la peggiore

La Repubblica ECONOMIA

Allacciare le cinture di sicurezza.

I vuoti d’aria che hanno fatto ballare le quotazioni dei listini europei (-3,6% l’indice EuroStoxx dei 600 principali titoli) potrebbero continuare a soffiare, acuendo la fase di correzione dei mercati.

Che, solo ieri, in Europa hanno bruciato 386 miliardi di capitalizzazione, chiudendo la peggior seduta da giugno del 2020

(La Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

Per quanto riguarda le decisioni della Fed, gli investitori si attendono una politica monetaria meno accomodante e per questo si ritirano dai mercati.La situazione negli USA potrebbe portare nelle prossime ore a una inversione di tendenza anche in Europa che già si intravvede. (Sputnik Italia)

Milano segna +0,3%, Francoforte +0,5% e Parigi +0,9% ma incombe l'apertura di Wall Street che dopo il maxi recupero di ieri nel finale vede ora i future negativi (Dox Jones -0,8%, Nasdaq -2%). (Il Sole 24 ORE)

Mentre i leader europei e gli USA si consultano per trovare una soluzione che eviti la guerra, i bond sovrani di Kiev collassano sul mercato obbligazionario. Il debito pubblico ucraino vale solo il 50% del PIL, ma nel complesso il paese possiede esposizioni verso l’estero per quasi l’80% del PIL (InvestireOggi.it)

Secondo gli esperti la volatilità continuerà a regnare sovrana sui listini e la sensazione è che le borse possano cambiare direzione da un momento all'altro. Intanto, in campo obbligazionario il rendimento del Treasury è in rialzo all'1,786%, mentre in Italia il Btp decennale è attualmente in calo all'1,345% con lo spread Btp/Bund a 135 punti. (Milano Finanza)

In vista c'è la due giorni del Fomc, il braccio operativo della Fed, da cui si attendono notizie precise sui futuri aumenti del costo del denaro per. I venti di guerra che soffiano sull'Ucraina abbattono le Borse mondiali. (ilmattino.it)

Le votazioni per eleggere il nuovo presidente della Repubblica si sono aperte ieri e il primo scrutinio è andato a vuoto Borsa italiana giù anche per tassi e Draghi. C’è anche il fattore tassi. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr