Viaggiare in Europa | ecco cosa ci aspetta quest'estate

Viaggiare in Europa | ecco cosa ci aspetta quest'estate
Zazoom Blog ESTERI

Viaggiare in Europa: ecco cosa ci aspetta quest’estate (Di domenica 2 maggio 2021) Alcuni di noi hanno già la mente proiettata verso l’estate, ma Viaggiare in Europa potrebbe risultare più complicato di quanto pensiamo.

I clandestini lo falsificheranno.per viaggiare in Europa. - SILPROSAMIGOS : RT @fanpage: I turisti americani vaccinati potranno viaggiare in Europa, parola di Ursula von der Leyen - Dal_air : RT @DinamoPress: #Messico #EZLN la delegazione zapatista si prepara a viaggiare verso l'Europa in barca dalle coste messicane a Isla Mujere… - Marilenapas : RT @HuffPostItalia: Viaggiare in Europa quest'estate potrebbe richiedere una marea di certificati diversi -

Per Viaggiare in Europa quest’estate potremmo avere bisogno, oltre che del passaporto, anche di una serie di certificati che attestino o meno l’avvenuta vaccinazione. (Zazoom Blog)

Ne parlano anche altri media

Sarà, tuttavia, la seconda estate che passeremo in compagnia del-19 e la domanda si fa sempre più insistente: sarà possibile spostarsi oltre i confini nazionali? I salumi e la piz… - Daniele_Manca : Viaggi in Europa, il rebus dei tamponi ai minori: ecco le regole nei Paesi (Zazoom Blog)

La Danimarca ha il proprio certificato vaccinale che permette ai suoi cittadini di andare al ristorante o al cinema. Per viaggiare in Europa quest’estate potremmo avere bisogno, oltre che del passaporto, anche di una serie di certificati che attestino o meno l’avvenuta vaccinazione. (Periodico Daily - Notizie)

In merito alle regole per viaggiare in Europa questa estate, a fare chiarezza è stato anche Didier Reynders, membro della Commissione Europea, il quale ha detto che:. “Rischiamo una grossa frammentazione in Europa. (InvestireOggi.it)

Covid pass, l'Italia è in ritardo. L’idea: rivedere le quarantene

Viaggi e tamponi, come fare con i bambini? Le regole (diverse) dei Paesi in Europa - (Zazoom Blog)

Sicuramente vi rientrerà Israele, e probabilmente anche Regno Unito e Stati Uniti, che tuttavia ad ora continuano a destare alcuni interrogativi. La proposta prevede comunque un nuovo meccanismo di ‘freno di emergenza’ da coordinare a livello Ue e che limiterebbe il rischio di importazione delle varianti del virus (Corriere di Como)

La sperimentazione del certificato comunitario dovrebbe partire dalla settimana prossima, secondo fonti Ue dal 10 maggio, ma all’inizio sarà puramente tecnologica e tesa a testare l’interoperabilità tra le banche dati dei vari paesi coinvolti dall’iniziativa, 15 in principio, tra cui l’Italia. (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr