Così l’offerta di Kkr cambierà il futuro delle infrastrutture digitali italiane

La Repubblica ECONOMIA

Il tempo, lo spazio, il potere.

Il tempo. Non c’era un momento migliore per un fondo d’investimento come Kkr, che ha già investito lo scorso anno 1,8 miliardi insieme a Tim per acquisire il 37,5% di FiberCop, joint venture infrastrutturale con Fastweb

L’offerta di Kkr per Tim è una ponderata mossa strategica all’incrocio di queste tre dimensioni e lascia intendere un disegno che porterà a una profonda evoluzione dello scenario, industriale e istituzionale, delle infrastrutture digitali del Paese. (La Repubblica)

Su altre testate

MOBILITAZIONE DEI SINDACATI. Questa mattina i sindacati hanno manifestato davanti al Ministero dello Sviluppo Economico sottolineando, al grido di “No a una Tim Usa e getta”, le possibili ricadute occupazionali in caso di cessione dell’azienda al fondo americano. (Benzinga Italia)

In ballo c'è l'intero gruppo TIM e quindi la galassia di aziende di telecomunicazioni che include. La manifestazione di interesse (non vincolante) del fondo statunitense KKR ha scombussolato TIM su molti fronti. (DDay.it - Digital Day)

«Una vera passione mi lega all’Italia, un sistema imprenditoriale sottovalutato», disse Piacentini al momento della nomina. D’altronde Diego Piacentini è uno dei consulenti più apprezzati del fondo Usa Kkr che ha appena mosso le pedine sull’ex incumbent proponendo un’offerta di acquisto amichevole sul 100% del capitale. (Corriere della Sera)

Gli indipendenti scelgono advisor finanziari e legali, mentre l'autorità di vigilanza valuta se far comunicare altre informazioni al mercato Consob in campo di Giovanni Pons. (ansa). Una "highly confident letter" della banca americana è arrivata sul tavolo del cda insieme alla manifestazione di interesse. (La Repubblica)

Gli occhi attenti dei private equity sul business di cavi e telefoni di Carlotta Scozzari. Kkr e Apax guidano la classifica dei fondi più interessati al mercato tlc, le compravendite già concluse in questo settore valgono oltre un terzo di tutte le operazioni in infrastrutture nel mondo (La Repubblica)

L'ipotesi speculativa nasce anche dal fatto che il fondatore di Iliad Niel è nel Board di KKR. Le quotazioni di Telecom Italia soffrono oggi un lieve ribasso, rimanendo sotto il prezzo dell'Opa, attorno a 0,47 euro (Finanza.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr