Condono cartelle fino a 5.000 euro fai da te: ecco come funziona

Ultim'ora News ECONOMIA

È il provvedimento di cancellazione automatica esteso a cartelle più alte rispetto alla vecchia cancellazione d’ufficio dei ruoli fino a 1.000 euro.

Nel calcolo dei 5.000 euro rientrano il capitale del tributo, tassa, imposta o multa evasa, gli interessi, le spese, le sanzioni e così via.

E così con un colpo di spugna i debiti relativi alle cartelle esattoriali fino a 5.000 euro per i contribuenti, vengono cancellati. (Ultim'ora News)

La notizia riportata su altre testate

Ed ecco che qualche milione di cartelle esattoriali è pronto a bussare alla porta degli italiani. La ripartenza della macchina fiscale crea un’eco più profonda rispetto alla cancellazione di alcune cartelle esattoriali. (ContoCorrenteOnline.it)

La cancellazione di queste cartelle esattoriali rientra nella misura del Dl Sostegni: grazie al Decreto legge, infatti, i contribuenti con determinati requisiti vedranno cancellare i propri debiti in modo automatico. (Consumatore.com)

2 ' di lettura. Il decreto attuativo del Ministero dell’Economia che regola il Condono Fiscale 2021 è stato firmato ed è prossimo alla pubblicazione. Stiamo per spiegarvi per chi vale il condono fiscale 2021 e quali sono le scadenze entro le quali diventerà operativo. (The Wam.net)

Da un’anticipazione del Sole 24 ore apprendiamo che sarebbe stato appena firmato il decreto attuativo che rende operativa la sanatoria contenuta nel D. I contribuenti con reddito superiore a 30.000,00 saranno automaticamente esclusi. (lentepubblica.it)

I requisiti per accedere al condono sono cartelle esattoriali tra il 2000 e il 2010, di valore fino a 5mila euro per chi ha dichiarato nel 2019 un reddito di massimo 30mila euro (Sky Tg24 )

La sospensione riguarda anche tutti i pagamenti di cartelle esattoriali e altri atti della riscossione in scadenza nel periodo dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2021. 99/2021, il Governo ha prorogato la sospensione dell’attività di riscossione al 31 agosto 2021. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr