Genova, 34enne ricoverata dopo il vaccino • Imola Oggi

Genova, 34enne ricoverata dopo il vaccino • Imola Oggi
Più informazioni:
Imola Oggi SALUTE

La donna ha riferito ai medici di essere stata vaccinata con la prima dose di AstraZeneca lo scorso 27 maggio ad Alassio.

Mentre si trovava per lavoro nel Tigullio, ha avvertito un forte mal di testa e si è recata autonomamente all’ospedale San Martino di Genova.

Per verificare la causa del basso livello di piastrine nel sangue ed evitare un aggravamento delle sue condizioni, è stata avviata la terapia ed i medici hanno disposto ulteriori esami

Dai primi esami è emerso un livello basso di piastrine nel sangue. (Imola Oggi)

La notizia riportata su altre testate

Cresce il fronte degli scienziati contrari alla somministrazione del vaccino Astrazeneca ai giovani. In più con una netta differenza tra donne e uomini, con una incidenza di casi in questi ultimi nettamente inferiore", afferma. (Fanpage.it)

Il comitato, informa una nota dell’agenzia, ha anche concluso che la sindrome da perdita capillare dovrebbe essere aggiunta alle informazioni sul prodotto come nuovo effetto collaterale del vaccino, insieme a un avvertimento, per sensibilizzare gli operatori sanitari e i pazienti (LaPresse) – Il Comitato per la sicurezza (Prac) dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha concluso che le persone in precedenza affette da sindrome da perdita capillare non debbano essere vaccinate con Vaxzevria (ex AstraZeneca). (LaPresse)

Ma su quanto sia minimo il rischio nel somministrarlo ai giovani il professore ha le idee chiare. In questa situazione di bassa circolazione del virus le tabelle dell’Ema che ci legge Guido Rasi, ex dg della stessa agenzia europea del farmaco e ora consulente del commissario Figliuolo, ci dicono che sotto i 40 anni il rapporto tra benefici e rischi per le donne non sia più a vantaggio del vaccino di AstraZeneca (La Stampa)

Per chi non si vaccina stop a viaggi, concerti, partite di calcio e ristoranti. La proposta di Rasi

«Su una nuova disposizione in merito all’utilizzo di Astrazeneca sui giovani, e per giovani intendo tutti gli under 40, non c’è dubbio che Aifa sia in ritardo. Il potenziale rischio del vaccino aumenta e il potenziale beneficio diminuisce perché diminuisce il rischio stesso di malattia. (Open)

Il 5 giugno è tornata in pronto soccorso con deficit motori Il 3 giugno era andata in pronto soccorso con cefalea e fotofobia. (Today.it)

Per chi non si vaccina stop a viaggi, concerti, partite di calcio e ristoranti. “Userei in modo più perentorio il Green pass, senza il quale precluderei alcune cose: dai voli aerei ad alcune attività ludiche come i concerti o le partite di calcio, ma anche i ristoranti” (Sardegna Live)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr