Gli europei si sentono più soli al mondo: cresce l’ostilità verso gli Stati Uniti

Gli europei si sentono più soli al mondo: cresce l’ostilità verso gli Stati Uniti
La Stampa La Stampa (Esteri)

Italiani e francesi critici. Il primo aspetto interessante della ricerca è il giudizio sulle istituzioni comunitarie, severo in Italia e Francia, meno in Spagna e Germania.

Sostanzialmente in tutti i paesi, gli intervistati hanno in prevalenza dichiarato che la loro percezione degli Stati Uniti è diventata più negativa.

Su altri media

L'obiettivo è favorire un'azione coordinata degli Stati membri in un ambito a forte integrazione quale quello di Schengen. Includendo la Cina ma lasciando la porta chiusa agli Stati Uniti alla luce dei record dei contagi registrati nel Paese negli ultimi giorni. (laRegione)

L'Unione europea riapre, da domani primo luglio, le sue frontiere esterne a 15 paesi terzi, tra cui la Cina ma a condizione di reciprocità. Uno Stato membro non dovrebbe decidere di revocare le restrizioni di viaggio per i paesi terzi non elencati prima che ciò venga deciso in modo coordinato. (laRegione)

Bruxelles, 30 giu. Riguardo ai paesi di provenienza dei viaggiatori fuori dalla lista, le restrizioni ai viaggi non si applicano ai cittadini europei o ai residenti nell'Ue di lungo termine e ai loro familiari, e ai viaggiatori che svolgono una funzione o hanno una necessit essenziali, come indicato nella Raccomandazione. (Yahoo Finanza)

In ogni caso, come riporta Repubblica, la competenza sulla riapertura dei confini resta in mano a ciascuno Stato membro, e quella odierna è solo un'indicazione orientativa, non vincolante giuridicamente. (Ticinonline)

Da oggi potranno viaggiare nel territorio dell’Unione Europea i cittadini di 15 Paesi la cui situazione epidemiologica legata al Covid-19 è considerata “sufficientemente sicura”. I residenti di Andorra, Monaco, San Marino e Vaticano sono considerati residenti nell’Ue, il Regno Unito non ha restrizioni. (Leggo.it)

Utilizzando il nostro sito web dichiari di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso della Privacy Policy. Se non acconsenti l'utilizzo dei cookies, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non procedere con la navigazione su questo sito. (EuNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr