Morto d'infarto a 71 anni il giorno dopo il vaccino Pfizer: famiglia chiede autopsia, Procura apre inchiesta

Blitz quotidiano ECONOMIA

E’ morto d’infarto a poche ore di distanza dalla somministrazione del vaccino Pfizer.

La procura di Novara ha aperto un fascicolo modello 45, senza indagati né ipotesi di reato, sulla morte di Alberto Grazioli

Alberto Grazioli, 71 anni, ingegnere, si è sentito male la mattina di venerdì 7 maggio 2021 ed è morto poco dopo.

Il giorno prima aveva ricevuto la dose di vaccino Pfizer.

Morto d’infarto dopo il vaccino Pfizer, la Procura di Novara apre un’inchiesta. (Blitz quotidiano)

Ne parlano anche altri media

«I tempi nella ricerca non sono mai un dato certo – ha spiegato – l’ipotesi è che entro fine anno avremo finito gli studi e che il farmaco sarà disponibile a partire dal 2022» «Siamo alla prima fase della sperimentazione» Pfizer per la produzione di una pillola anti-Covid che dovrebbe riuscire a bloccare il virus. (il Fatto Nisseno)

L’Unità di crisi della Regione ha così dato mandato alle Aziende sanitarie di prevedere l’intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose a distanza di un mese, in ragione del nuovo programma di consegne comunicato dalla struttura commissariale. (LaPresse)

“Al momento sono regolari gli approvvigionamenti dei vaccini e oggi arriveranno da Roma 160mila dosi di Pfizer. (il Fatto Nisseno)

Non mi permetterei mai di tirare la giacca agli scienziati, è stata una decisione degli scienziati”. Lo ha detto il commissario all’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, in visita all’hub vaccinale di Porto Marghera (Venezia) (LaPresse)

Inoltre effettuerà investimenti utili “al ricollocamento abitativo delle persone residenti nell’area perimetrata. (LaPresse) – La norma autorizzata una spesa di 100 milioni di euro da ripartirsi per tre anni nella misura di 75 milioni per l’anno 2021, 20 milioni di euro per l’anno 2002 e 5 milioni per l’anno 2023 con corrispondente riduzione del Fondo sviluppo e coesione programmazione 2021-2027 è di 150mila per ciascuno degli anni del triennio 2021-2023. (LaPresse)

Oggi si è verificata una fuga di gas in Afo 4. La rilevante portata è testimoniata dal fatto che sono state allontanate centinaia di lavoratori, sia nel reparto interessato dalla fuga, che in quelli vicini. (Tarantini Time)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr