Incendio al porto di Ancona, rogo doloso o cortocircuito? I detriti a chilometri di distanza

Incendio al porto di Ancona, rogo doloso o cortocircuito? I detriti a chilometri di distanza
Corriere della Sera Corriere della Sera (Interno)

I risultati definitivi saranno comunque pronti nella giornata di giovedì.

Dal nostro inviato. ANCONA — Una densa colonna di fumo nero si alza ancora dal porto di Ancona.

Tuttavia non si escludono altre ipotesi, visto che dagli accertamenti dovrà essere accertato se le fiamme siano partite da più punti, come è sembrato in un primo momento.

Le indagini sulla tossicità della nube Per il momento però è ancora presto e i soccorritori sono ancora impegnati nella messa in sicurezza di tutta la zona, nonostante il porto sia comunque tornato operativo. (Corriere della Sera)

Su altre testate

Detto questo le scuole resteranno chiuse anche domani (oggi, ndr.) Abbiamo preso misure in forma assolutamente precauzionale per evitare rischi, ma la situazione di allarme in città è rientrata rispetto alla mattinata". (Il Resto del Carlino)

Anche oggi scuole chiuse ad Ancona. Ogni ipotesi è aperta, la procura ha già aperto un fascicolo senza ipotesi di reato. (Corriere della Sera)

L’allarme scatta 36 minuti dopo la mezzanotte: al porto di Ancona c’è un inferno di fuoco. Così la ministra delle Infrastrutture e dei Traspoeti Paola De Micheli dopo il sopralluogo al porto. (Redazione ETV Marche)

Rogo porto Ancona: Vvf proseguono lavoro per piccoli focolai

Qualche dettaglio in più potrebbe arrivare una volta spento definitivamente il rogo e messa in sicurezza l’area per cercare eventuali inneschi o indizi importanti. Un disastro strutturale, con più di mezza area ex Tubimar alla Zipa andata distrutta, a cui per fortuna sembra non si sia collegata un’emergenza ambientale. (il Resto del Carlino)

Scartato un intervento dei Canadair: la potenza dell'acqua distruggerebbe la struttura facendo alzare un'altra nube pericolosa. Il Comune ha chiuso anche per oggi scuole, università e parchi, in attesa delle analisi sui fumi e delle valutazioni ambientali, e ha diramato anche raccomandazioni alla popolazione, riferendo comunque che non risultavano sostanze tossiche nell'area. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

"Si tratterebbe comunque di una presenza nell'aria non in grado di causare danni importanti", rassicurano i tecnici, che attendono a ore i primi risultati. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr