"Palpeggiata e aggredita a Cagliari, mi son salvata dal violentatore con una ginocchiata: continuerò a vivere"

Palpeggiata e aggredita a Cagliari, mi son salvata dal violentatore con una ginocchiata: continuerò a vivere
Casteddu Online INTERNO

Tante ragazze mi hanno contattata, dicendomi di aver vissuto la stessa situazione, sempre nella stessa zona”

La svolta in un vicolo di via Cornalias per poter, poi, raggiungere la mensa di via Sulcis, l’aggressione, il palpeggiamento, la “lotta” contro l’aggressore e la fuga verso via Quirra.

Continuerò a fare la mia vita normale, quanto accaduto non mi fermerà, forse avrò un ‘arricchimento’ in più, in negativo. (Casteddu Online)

Ne parlano anche altre testate

La studentessa stava raggiungendo la mensa universitaria dopo aver finito il turno alla Croce rossa. Cagliari, studentessa molestata mentre va alla mensa universitaria Natalia Vacca Ferrai, volontaria della Croce rossa italiana e studentessa all’Università di Cagliari di 21 anni, è stata aggredita e molestata da un uomo mentre raggiungeva la mensa dell’ateneo. (Fanpage.it)

Solo in tempi più recenti, intorno ai primi del ‘900 fu costruito un piano rialzato in cui venivano ricoverati i membri delle classi più alte Nell’aprile del 1652 la peste arrivò in Sardegna ad Alghero, importata da una nave carica di mercanzie partita dalla Catalogna dove era in atto un’epidemia di peste bubbonica. (vistanet)

Vogliamo mantenere alta l’attenzione sull’enorme disagio che ancora le donne vivono, oltre che manifestare l’indignazione per le violenze che ancora si susseguono indiscriminate senza ricevere giustizia. (Casteddu Online)

"Una crocerossina me la f***”: 21enne molestata a Cagliari reagisce al suo aggressore - L'Unione Sarda.it

Una doppia violenza subita, come donna e, come volontaria della Croce Rossa per la violenza subita anche per la divisa che indossava, in un momento come quello della pandemia di Covid-19 in cui il volontariato, tra l’altro, mette a repentaglio la propria incolumità per essere accanto ai più vulnerabili”. (Casteddu Online)

Lo scrive sulla sua pagina Facebook la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), commentando l’aggressione subita a Cagliari da una studentessa universitaria, che poi ha denunciato ai carabinieri e pubblicamente il fatto, precisando che “tante ragazze hanno vissuto la stessa situazione, sempre nella stessa zona” “Forza Natalia, non sei sola. (Casteddu Online)

Studentessa di Giurisprudenza, nata a Barisardo ma residente a Tortolì, si è trasferita a Cagliari da tre anni per frequentare l’Università. Quell’aggressione dell’altra sera, il palpeggiamento di uno sconosciuto mentre andava alla mensa universitaria di via Sulcis, non lo dimenticherà facilmente. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr