Loggia Ungheria, Ermini e i verbali di Amara: «Erano irricevibili». Davigo smentisce la segretaria

Loggia Ungheria, Ermini e i verbali di Amara: «Erano irricevibili». Davigo smentisce la segretaria
ilmessaggero.it INTERNO

Di certo puntualizzerà anche che Storari, dopo la perquisizione della Contraffato, gli ha rivelato di avere consegnato i verbali a Davigo

Circostanza smentita dallo stesso Davigo, che ha ammesso invece di avere messo nella disponibilità della segretaria quei verbali.

LA RELAZIONE DI GRECO. Greco intanto smentisce la tesi dell'inerzia del suo ufficio nell'inchiesta sulla loggia, che avrebbe spinto Storari a rivolgersi a Davigo. (ilmessaggero.it)

Su altri media

L'ex ministro della Giustizia del governo Monti, Paola Severino ed Emma Marcegaglia. (La Verità)

La lista della loggia Ungheria «Nella loggia Ungheria — racconta Amara — ci sono vertici delle forze dell’ordine, politici, magistrati, imprenditori, avvocati. Inchiesta a Perugia Amara cita numerosi magistrati in servizio a Roma e in altre città (Corriere della Sera)

Sempre di più la commissione di inchiesta appare necessaria. La mia richiesta, oggi molto diffusa, diventa sempre più una necessità, perché se tu oggi, dopo tutte queste cose, hai paura di fare una commissione di inchiesta, vuol dire che devi difendere qualcosa (Il Sussidiario.net)

Filippo Facci, Davigo e Amara: "Csm da sciogliere", è una guerra interna alle toghe

A Ermini lo disse Davigo. Csm e loggia massonica Ungheria, Mattarella sapeva del plico segreto. La vicenda comunque ormai ha scosso la magistratura, che adesso dopo i prolungati silenzi vuole andare a fondo sulla vicenda. (Imola Oggi)

È vero, invece, che l’avvocato Amara, ora come allora, è al centro di uno scontro durissimo entro le mura delle due più importanti procure della Repubblica del paese. Lungo questa traiettoria le due vicende sembrano avere poco o nulla in comune. (Il Riformista)

Il Fatto ovviamente dapprima non ha scritto una riga (la magistratura è il suo core business) ma poi la dinamica si è schiarita. Piercamillo Davigo intanto ha ammesso di aver «informato chi di dovere» di quei verbali ricevuti nella primavera del 2020. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr