Yahoo Answers chiude dopo 16 anni: addio alle "celebri" domande sul web

Yahoo Answers chiude dopo 16 anni: addio alle celebri domande sul web
instaNews SCIENZA E TECNOLOGIA

Yahoo Answers chiude per sempre: dal 20 aprile niente più domande e risposte. E mettere definitivamente fine alla vita di Yahoo Answers, è stato il colosso Google e il suo motore di ricerca omonimo.

Sostanzialmente Google fa ciò che Yahoo Answers aveva inventato 16 anni fa, con la differenza che una volta erano persone fisiche a rispondere, creando socialità e interazione.

E’ il celebre servizio di domande e risposte inventato dal colosso del web agli inizi degli anni 2000. (instaNews)

Ne parlano anche altri giornali

Eppure, come tutte le cose più belle, Yahoo! Answers è finito gradualmente, prima che se ne decretasse la fine ufficiale (Rivista Studio)

Lanciato nel giugno del 2005, il sito Yahoo! Answers era di fornire una piattaforma di contenuti basata sulle domande e le risposte fornite dagli utenti (QUOTIDIANO.NET)

Qualora non si opti per questa strada il materiale presente sul sito verrà rimosso in maniera definitiva Yahoo dopo 16 anni ha infatti deciso di eliminare quest’opportunità per concentrarsi su altre attività. (ContoCorrenteOnline.it)

Yahoo Answer chiude: addio al sito di domande che ha segnato gli albori del web

Se dal 4 maggio gli utenti proveranno ad accedere a Yahoo Answers verranno reindirizzato alla homepage di Yahoo. editato in: da. Addio dopo ben 16 anni a Yahoo Answers. (QuiFinanza)

Le domande più bizzarre di Yahoo! Tra una cosa e l’altra, però, Yahoo! (DR COMMODORE)

Come scaricare dati e domande di Yahoo Answer. All’inerno delle FAQ è stato spiegato nei dettagli il processo che porterà Yahoo Answer alla chiusura ed incluso un tool per scaricare tutti i dati del vostro account e le relative domande effettuate dal vostro profilo nel corso degli anni Yahoo Answer chiude: il popolare sito di domande che vedeva gli utenti interoggarsi su interrogativi e quesiti di vario genere nella prima metà degli anni duemila andrà offline, mettendo la parola fine a un’epoca che ha segnato gli albori del web. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr