Nasce Openet, la piattaforma digitale che aiuta i medici

Giornale di Sicilia SALUTE

Per Pasquale Frega, Country President e amministratore delegato di Novartis Italia, “il digitale nel sistema salute può facilitare l’evoluzione da un modello centrato sull’ospedale e con una logica a silos, ad uno basato su una visione sistemica della sanità”

Il sistema Openet al momento viene impiegato nella gestione dei pazienti cronici con scompenso cardiaco e psoriasi.

L’innovazione che sta aiutando il mondo clinico si chiama Openet, una piattaforma nata da una collaborazione tra Net Medica Italia, Novartis e Ibm Italia che già oggi è utilizzata da più di 500 medici di famiglia in tutto il Paese. (Giornale di Sicilia)

Ne parlano anche altre fonti

Con una struttura aperta, Openet è in grado di integrarsi con un grande numero di strumenti e sistemi gestionali. Quelle di cui il Paese ha bisogno per affrontare le sfide digitali e di trasformazione che ha di fronte, e su cui Ibm Italia intende fornire il suo migliore e pieno supporto” (Italia Sera)

Dal primo ottobre Luca Galzerano, ambito territoriale Siena-Monteriggioni. Dal primo ottobre Giovanni Guadagni, ambito territoriale Siena-Monteriggioni (Il Cittadino on line)

E apprezzo la soluzione della ricetta dematerializzata che arriverà direttamente in farmacia a Tredozio ma serve un medico in paese che possa servire gli “orfani”». «Comprendo che figure professionali come i medici di base siano provati dopo due anni in cui sono stati costretti a sforzi titanici a causa del Covid – conclude Vietina –. (Corriere Romagna)

Nato da un progetto di Net Medica Italia, Novartis e IBM è già al banco di prova di 500 medici di famiglia, tra gli altri alcuni milanesi Mettere a disposizione del medico di medicina generale un sistema avanzato di intelligenza artificiale che coniughi le più aggiornate informazioni scientifiche alle prescrizioni verificando l’aderenza delle terapie prescritte alle linee guida. (Corriere Milano)

Scotti (Fimmg): “Prima arrivano i vaccini e meglio riusciamo a immunizzare i pazienti”. . La bassissima incidenza dell’influenza registrata lo scorso anno “non deve trarci in inganno. (LameziaTerme.it)

Lo scopo è garantire la continuità del servizio, la tutela della salute in termine di prevenzione, presa in carico delle fragilità e garantire il diritto di scelta e revoca medici. Per questi motivi e per presentarsi ai cittadini, è stata organizzata un’assemblea pubblica alle 20. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr