‘Ndrangheta, Graviano racconta: «Ho fatto un figlio mentre ero al 41 bis»

‘Ndrangheta, Graviano racconta: «Ho fatto un figlio mentre ero al 41 bis»
Open Open (Interno)

A parlare è il boss Giuseppe Graviano – condannato all’ergastolo per le stragi del 1992-1993 – durante il processo ‘Ndrangheta stragista a Reggio Calabria.

Vorrei capire se un passo verso di lei venne fatto, con un attimo di distrazione, facendo entrare sua moglie» – l’uomo dichiara: «La politica non c’entra in questa situazione, questa intercettazione non risponde alla realtà.

La notizia riportata su altri giornali

“Berlusconi ha tradito anche Dell’Utri, ha danneggiato anche il signor Dell’Utri”, sostiene Giuseppe Graviano. A cosa si riferisce il boss che custodisce il segreto delle stragi? (Il Fatto Quotidiano)

Fino a pochi anni fa si pensava che Giuseppe Graviano e suo fratello Filippo avessero fatto ricorso all’inseminazione artificiale. All’epoca, il boss e il fratello Filippo Graviano erano detenuti all’Ucciardone, per partecipare ad alcuni processi. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Ma rivela, sollecitato dal pm, che anche prima in effetti aveva cercato di far arrivare quel messaggio a Berlusconi. Ma quel nome, quello di Silvio Berlusconi, sembra quasi tormentarlo e nelle sue confidenze a Umberto Adinolfi continua a saltare fuori più volte. (MeridioNews - Edizione Palermo)

I messaggi all'esterno. Su sollecitazione del procuratore Lombardo, Graviano dice chiaramente: «Io non sono uno che manda messaggi». Il boss Giuseppe Graviano continua a parlare davanti al procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo nel processo ‘Ndrangheta stragista e lo fa mandando messaggi su messaggi. (LaC news24)

«Invece lei è voluta restare con me e così le dissi di preparare i documenti e di sposarci – racconta ancora Giuseppe Graviano – E ci siamo sposati. Tremavo, tremavo", questo aveva raccontato Giuseppe Graviano al compagno di cella, non sapendo di essere intercettato in carcere dai magistrati del processo “Trattativa Stato-mafia”. (La Stampa)

Lo ha detto l'ex boss Giuseppe Graviano deponendo in videoconferenza in Corte d'assise a Reggio Calabria nel processo "'Ndrangheta stragista" in merito ai suoi presunti rapporti con Silvio Berlusconi. Reggio Calabria- "Anche Dell'Utri è stato tradito". (Il Lametino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti