Vanessa Ferrari accusata di razzismo per una frase di Carlotta Ferlito

neXt Quotidiano SPORT

Carlotta Ferlito all’epoca 18enne si era scusata subito per quella frase, oggi però su Twittere si torna a parlarne ma la vittima è la compagna di squadra Vanessa Ferrari.

Torna su Twitter la frase razzista di Ferlito, il social però attacca Ferrari.

L’atleta siciliana in quell’occasione aveva detto alla compagnia di squadra Vanessa Ferrari “La prossima volta ci dipingeremo la pelle di nero per vincere”. (neXt Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altre testate

Poi l’intervento via social della diretta interessata, la campionessa americana Simone Biles, quattro medaglie d’oro ai Giochi di Rio de Janeiro, a difesa dell’azzurra, con immediato rientro della polemica. (Brescia Oggi)

La statunitense potrebbe diventare la Reginetta dei Giochi di Tokyo 2021 e alla vigilia delle gare è diventata la prima sportiva ad avere la sua emoji su Twitter. Evidente il richiamo al titolo di GOAT (che significa capra in inglese ed è l’acronimo di Greatest of all time, la più grande di tutti i tempi) (OA Sport)

La Biles diventa Goldie la capretta: Twitter ha deciso di omaggiare la pluriolimpionica della ginnastica con una emoji a lei dedicata. Basterà scrivere #SimoneBiles o #Simone per vedere l'animazione. Così grande da diventare la prima sportiva ad avere la sua emoji su Twitter . (Sky Sport)

Olimpiadi, Vanessa Ferrari insultata sui social per una frase mai detta: “Accuse indegne” La ginnasta italiana Vanessa Ferrari, alla sua quarta Olimpiade, è stata vilmente attaccata sui social per una frase pronunciata nel 2013 verso la campionessa statunitense Simone Biles. (Sport Fanpage)

a regina Biles e l’eterna Ferrari: a Tokyo la sfida parallela per la storiaLa statunitense, alta 1.42, punta a 5 ori dopo i 5 podi di Rio. (HelpMeTech)

Se condividi questa fake news - scrive - non sei migliore di chi ha detto la frase razzista. Quella frase è stata detta da una mia compagna di nazionale, nel 2013, e io non c’entro niente”. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr