Quirinale: Letta, da nostre scelte dipende futuro, giusta totale trasparenza

Quirinale: Letta, da nostre scelte dipende futuro, giusta totale trasparenza
LaPresse INTERNO

Così il segretario del Pd Enrico Letta aprendo la riunione dei gruppi parlamentari e della direzione nazionale dem, che è trasmessa in diretta streaming

Dalle scelte che faremo cambierà il futuro del Paese.

E’ una riunione che prevede la partecipazione di 300 persone e l’unico modo credo sia farla in totale trasparenza e mi sono assunto questa responsabilità”.

Roma, 15 gen. (LaPresse) – “Oggi in questa sala David Sassoli siamo qui a prendere delle scelte molto importanti, in un passaggio di quelli che capitano poche volte in un decennio. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il segretario del Partito Democratico ha colto anche una novità rispetto alle ultime prese di posizione del leader della Lega. “Noi vogliamo dialogare e siamo disponibile a farlo, ma questo deve avvenire su un nome condiviso di una personalità istituzionale, non di un capo partito”. (Il Fatto Quotidiano)

Al Quirinale serve "una figura istituzionale di garanzia, super partes, non un capo politico, divisivo, ma una figura di unità" ha rimarcato. "Serve figura di garanzia in scia con Mattarella, non capo politico. (Adnkronos)

È una scelta che ci ha profondamente stupito e anche deluso perché rende le cose più difficili". (Corriere TV)

Quirinale: Letta, 'un grazie agli alleati, con loro fondamentale lavoro concertazione scelte'

Per avere contenuti personalizzati, dai il tuo ok alla lettura dei dati di navigazione. Così la tua area personale sarà sempre più ricca di contenuti in linea con i tuoi interessi (Corriere TV)

E poi come comportarci se il centrodestra continuerà in questa scelta, sbagliata, di puntare su Berlusconi". 15 gennaio 2022 a. a. a. Roma, 15 gen (Adnkronos) - "Se le prime tre votazioni saranno senza accordo dobbiamo fare una scelta, insieme ai nostri alleati, se andremo votando scheda bianca o tutti insieme convergere su un nome. (LiberoQuotidiano.it)

Il segretario del Pd ha sottolineato l'importanza del "dialogo con i nostri alleati, quelli con cui abbiamo costruito la straordinaria stagione del governo Conte II, che ha guidato il Paese nel periodo più difficile della pandemia", e della "capacità di costruire scelte comuni sia sulla scelta del presidente della Repubblica, sia per i passaggi successivi, per costruire insieme a loro un progetto per l'Italia in coerenza con quanto stiamo discutendo. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr