Usa, l’inflazione vola al 7%: mai così alta dal 1982

Corriere della Sera ECONOMIA

Non accenna a raffreddarsi l’inflazione negli Stati Uniti.

I timori per la ripresa L’inflazione è diventata una delle principali preoccupazioni della politica e degli esperti, forse tanto quanto la pandemia, per l’impatto che può avere sulla ripresa economica

A dicembre l’indice dei prezzi al consumo è cresciuto del 7% su base annua, dopo il +6,8% segnato a novembre.

Su base mensile il costo della vita cresce invece dello 0,5%, in frenata rispetto al +0,8% del mese precedente. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

Ma quel che è emerso piuttosto chiaramente ieri è che in realtà lo spazio di Powell non è poi così ampio. L’inflazione e Powell danno una mano al settore. Degli effetti del discorso di Jerome Powell ieri ne abbiamo già abbondantemente parlato. (Criptovaluta.it)

— — — —. Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente L’euro, per la cronaca, ieri si è rafforzato contro il dollaro, ma indebolito contro il franco svizzero. (Il Sussidiario.net)

Main Street tira insomma la cinghia, mentre Wall Street continua a festeggiare Quarant'anni fa l'inflazione era agli stessi livelli di adesso, ma bisogna coglierne le differenze. (ilGiornale.it)

L'ultima volta che l’inflazione dei prezzi al consumo (arrivata in dicembre al 7%) è stata così alta era l'estate del 1982. Nel 1982, la Federal Reserve mirava ancora all'offerta di moneta, causando fluttuazioni imprevedibili dei tassi d'interesse. (Milano Finanza)

Più delle attese, infine, la crescita dell'inflazione core su base mensile, pari a +0,6%, contro il +0,4% atteso. Pubblicato l'indice dei prezzi alla produzione, all'indomani della diffusione dell'indice dei prezzi al consumo, entrambi relativi al mese di dicembre. (Finanzaonline.com)

Come nella seduta di mercoledì, i principali listini di Wall Street scambiano in rialzo con , e che guadagnano tra lo 0,2% e lo 0,4%, mentre il avanza del +0,7% Le richieste di sussidi restano comunque al di sotto del livello pre-pandemico, suggerendo la ripresa del mercato del lavoro verso l'obiettivo della Fed. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr