Lombardia, via da conto Covid ricoverati con altre patologie - Come Don Chisciotte

Lombardia, via da conto Covid ricoverati con altre patologie - Come Don Chisciotte
Come Don Chisciotte INTERNO

“Questo – prosegue la nota – è finalizzato a dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid

Da ANSA:. MILANO, 12 GEN – La Lombardia ha chiesto al ministero della Salute di non conteggiare come ricoveri dovuti al coronavirus i pazienti ospedalizzati per altre patologie e poi risultati positivi.

La Direzione Generale Welfare della Lombardia ha chiesto al ministero di poter separare i ricoveri dovuti al Covid da quelli ricoverati per altre patologie ma risultati positivi al tampone. (Come Don Chisciotte)

Su altri giornali

n risposta all’aumento dei ricoveri di pazienti con infezione da Covid, l’Azienda Usl ha lavorato in questi giorni per allargare la disponibilità di posti letto nella rete, proseguendo nel supporto agli ospedali hub che rimangono quelli dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena. (SulPanaro)

La Lombardia ha chiesto al ministero della Salute di non conteggiare come ricoveri dovuti al Coronavirus i pazienti ospedalizzati per altre patologie e poi risultati positivi. «Questo - prosegue la nota - è finalizzato a dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid. (leggo.it)

E’ quanto spiega in una nota la Direzione Generale Welfare per “dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid“. “Questo – prosegue la nota – è finalizzato a dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid (MeteoWeb)

Ospedali modenesi: i ricoveri saliti del 42% in una settimana E l'Ausl riorganizza i reparti Covid

Gli ospedali amplieranno i posti letto Covid. "Ogni struttura ospedaliera amplierà - si legge nella Nota - pertanto gradualmente la disponibilità dei posti letto Covid-19, considerata anche l'elevata percentuale di pazienti asintomatici, ma incidentalmente positivi al test per Covid 19 che necessitano di ricovero per altra causa. (Prima Brescia)

Inoltre nella nota inviata dalla Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia viene specificato che la differenziazione è finalizzata a “dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid”. (EspansioneTv)

Al momento a Modena e provincia sono 259 i pazienti ricoverati cioè il 42% in più rispetto alla settimana scorsa. Un’ulteriore attivazione di 8 posti letto è in corso all’Ospedale di Mirandola, presso il reparto di Pneumologia (La Gazzetta di Modena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr