Coronavirus, l'Ue riapre le frontiere: ok a 15 Paesi | Nella lista c'è la Cina, no a Usa e Russia

Coronavirus, l'Ue riapre le frontiere: ok a 15 Paesi | Nella lista c'è la Cina, no a Usa e Russia
Notizie - MSN Italia Notizie - MSN Italia (Esteri)

Da mercoledì primo luglio l'Unione europea riapre le sue frontiere esterne a 15 Paesi terzi.

Possono, in piena trasparenza, eliminare solo progressivamente le restrizioni di viaggio verso i Paesi elencati, precisa la nota.

Ne parlano anche altri media

Lo si apprende a Bruxelles dopo il voto dei paesi membri alle raccomandazioni e alla lista. L'Italia ha votato a favore. (Il Messaggero)

La discussione tra gli Stati membri è stata lunga e complicata. Può però interpretarla in modo più restrittivo, mantenendo le frontiere chiuse a uno i più paesi pur inclusi nella ‘lista verde’. (L'HuffPost)

Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Giugno 2020, 16:19. . , l'domani riapre a 15 Paesi, compresa la. L'Italia ha votato a favore. (Leggo.it)

I residenti di Andorra, Monaco, San Marino e Vaticano dovrebbero essere considerati residenti nell’Ue ai fini della presente raccomandazione, si legge nella nota. Semaforo rosso per gli Stati Uniti. (In Terris)

Ma non a tutto il mondo: per ora solo una lista di 15 Paesi potranno entrare nel vecchio continente, e tra questi restano fuori gli Stati Uniti. Rimane, al momento, chiusa la porte agli Stati Uniti alla luce dei record dei contagi registrati nel Paese negli ultimi giorni. (San Marino Rtv)

Potranno entrare nell’area Schengen i visitatori provenienti da. -Marocco,. - Algeria,. - Tunisia,. 57 è appunto il voto medio della Ue. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti