I film vincitori di Cannes usciranno in Italia, ecco con chi

la Repubblica CULTURA E SPETTACOLO

L'innocent di, Le caftan bleu die As bestas disono nel listino di Movies Inspired; l'esilarante commedia gialla diMascarade (ultimo film della selezione ufficiale) in quello di Lucky Red

(afp). I Wonder avrà il grande ritorno di Jerzy Skolimowski con EO (premio della giuria in ex aequo), Tchaikovsky's Wife die Leila's Brothers di.

E poi: La nuit du 12 di, Dalva di, Un beau matin di(tra i più applauditi alla Quinzaine) e il film-scandalo 99 lune saranno in sala con Teodora. (la Repubblica)

Su altri media

Vittoria anche per l’Italia con “Le otto montagne” che ha conquistato il premio della giuria ex aequo con “Eo”. (askanews) – Alla 75esima edizione del Festival di Cannes ha vinto la Palma d’oro “Triangle of Sadness” di Ruben Ostlund, satira su ruoli sociali e di classe. (Agenzia askanews)

Cannes La Palma del compromesso. Una giuria generosa ma incapace di individuare una linea coerente offre per la seconda volta in cinque edizioni il massimo riconoscimento al regista svedese Ruben Östlund (Corriere del Ticino)

Il Premio della Giuria è stato assegnato – in ex-aequo a EO di Jerzy Skolimowski e Le otto montagnedi Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch. Camera d’Or per la migliore opera prima del Festival va a War Pony di Riley Keough e Gina Gammell (cinematografo.it)

Hollywood è tornata alla Croisette, come dimostra anche “Elvis” di Baz Luhrmann, biopic sul re del rock & roll nelle sale dal 25 giugno. Spesso i film delle manifestazioni legati alla settimana arte non trovano distribuzione nei singoli Paesi e li si può vedere solo durante l’evento. (leggo.it)

Quest’anno abbiamo visto Cannes cercare di inseguire il cambiamento con la destra e bramare la conservazione con la sinistra. Più che mai abbiamo visto molto cinema d’autore che in realtà è cinema mainstream, o meglio un ibrido prima schifato e oggi abbracciato dai grandi festival. (BadTaste.it Cinema)

"Due borghi, due progetti importanti per le comunità ma, soprattutto, che nascono da una rete di comuni che vuole lavorare insieme per fare sviluppo del territorio - spiega Laura Anello, presidente dell'associazione Borghi dei Tesori -. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr