Atp Finals, il giallo a lieto fine dell'orologio di Medvedev

Atp Finals, il giallo a lieto fine dell'orologio di Medvedev
Tuttosport SPORT

Il numero due al mondo ne aveva denunciato lo smarrimento al termine della finale degli Atp Finals di Torino, persa contro il tedesco Zverev.

La Procura di Torino indaga sul giallo dell'orogologio di Daniil Medvedev.

Furto o semplice smarrimento?

Secondo l'Ansa, che ha raccolto indiscrezioni da fonti vicine all'indagine, l'orologio è stato ritrovato all'aeroporto di Torino, nella disponibilità di un dirigente dell'Atp, che lo aveva preso in consegna per restituirlo al tennista russo

Il suo Bovet OttantaSei, lasciato negli spogliatoi, non si era più trovato. (Tuttosport)

Su altre fonti

Sono 25 i Daspi assegnati dalla Digos agli ultras juventini facenti parte dei gruppi “Tradizione Antichi Valori” e “Bravi Ragazzi”. E durante quella stessa giornata erano già stati denunciati e arrestati un esponente dei “Bravi ragazzi” e un supporter di “Tradizione” per resistenza a pubblico ufficiale. (Torino Top News)

Il tennista n.2 al mondo ne ha denunciato alla polizia la scomparsa dagli spogliatoi del Pala Alpitour subito dopo la finale delle Atp Finals giocata e persa contro il tedesco Alexander Zverev, facendo scattare una meticolosa indagine della Squadra Mobile che ha portato al suo ritrovamento. (La Gazzetta dello Sport)

Giallo alle Atp finals di tennis a Torino, dove il tennista Daniil Medvedev è stato derubato. Daniil Medvedev (Ansa). Un dirigente delle Atp, dal nome ancora sconosciuto, si era incaricato di riconsegnare al giocatore l’orologio, ma nel frattempo Daniil Medvedev aveva lasciato Torino per fare ritorno a Montecarlo (Corriere Adriatico)

Colpo gobbo a Torino: sparito e poi ritrovato l’orologio di Medvedev

Mentre il tennista era impegnato sul campo infatti gli è stato sottratto il suo orologio, il rarissimo "Bovet OttantaSei" dal costo di 200mila euro. Giallo alle Atp finals di tennis a Torino, dove il tennista Daniil Medvedev è stato derubato. (Leggo.it)

Sinner sta comprendendo come la chiusura anticipata del punto, per un giocatore dalle sue caratteristiche, sia un’esigenza importante per conferire al suo tennis maggior imprevedibilità. Jannik Sinner, a vent’anni, può già dire di essere tra i migliori dieci giocatori nel circuito ATP. (OA Sport)

A contendersi il titolo sono il tedesco Alexander Zverev e il russo Daniil Medvedev. Un po’ come se una partita in tre set tra Zverev e Medvedev (due a caso) finisse in poco più di un’ora…Ah, è successo? (Ubi Tennis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr