Forte vento, pioggia e neve fino a 300 metri: ecco la 'burrasca' di primavera

Forte vento, pioggia e neve fino a 300 metri: ecco la 'burrasca' di primavera
AltaRimini INTERNO

L’impulso instabile andrà in attenuazione nel pomeriggio, con esaurimento graduale delle precipitazioni e diminuzione dell’intensità del vento.

ulteriori dettagli per Rimini. Segui Centro Meteo Emilia Romagna su Facebook e Instagram. Iscriviti al canale Telegram

L’avvezione fredda favorirà un repentino calo della quota neve, dai 700 metri ai 300 metri, con possibili episodi nevosi fin sui fondovalle riminesi. (AltaRimini)

Ne parlano anche altre testate

Secondo le previsioni, potrebbe nevicare anche nei prossimi giorni (LaPresse)

Ed è ciò che vedremo tra questo martedì che segue una Pasquetta ancora addolcita dalla coda anticiclonica africana e un domani mattina raggelato. Mercoledì proseguirà sereno e freddo, con brezze e raffiche da Nord e giovedì mattina le minime rincrudiranno con massime che venerdì col sole arriveranno però a 14-15° (La Stampa)

Qualche piccola gelata sarà addirittura possibile nelle aree interne della Sardegna e della Sicilia (0; -1° al massimo) Deboli gelate potrebbero interessare anche la Pianura Padana, specie il basso Piemonte, l'Emilia Romagna e il Veneto, anche se non si dovrebbe scendere sotto i -1/-2°. (MeteoLive.it)

San Marino. Meteo: irruzione artica, quota neve in calo fino in collina nelle prossime ore

La neve sulle regioni centrali cadra' a quote via via piu' basse e fin sopra i 5-600 metri entro sera. Per quanto riguarda la Toscana la regione ha emesso un codice giallo, per la giornata di mercol per neve su Mugello; Casentino, Valtiberina e appennino pratese e Pistoiese. (La Nazione)

Le temperature torneranno a salire da giovedì, ma proseguendo al di sotto dei valori medi stagionali. Martedì, assisteremo ad un deciso calo delle temperature con conseguente aumento delle nubi che determineranno rovesci anche temporaleschi con il ritorno della neve fino a quote relativamente basse. (Vivere Pesaro)

Dunque nelle prossime ore sono attese precipitazioni nevose soprattutto nella parte alta (sopra i 300-400 m) di San Marino con apporti di qualche cm in poche ore. Un canale di aria gelida nelle prossime ore ci collegherà al nord Europa e una lingua di venti di origine artica investirà San Marino, riportandoci per qualche ora in Inverno. (Libertas San Marino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr