Bonus edilizi, niente “visti” per lavori fino a 10.000 euro

ilmessaggero.it ECONOMIA

Per quanto riguarda le opzioni di cessione o sconto, niente “visto” e “congruita’” per le spese relative a opere in edilizia libera oppure di valore non superiore ai 10mila euro, con la sola eccezione di quelle che rientrano nel bonus facciate.

Il valore di 10mila euro va calcolato in relazione al valore degli interventi agevolabili ai quali si riferisce il titolo abilitativo, a prescindere dal fatto che l’intervento sia stato realizzato in periodi d’imposta diversi. (ilmessaggero.it)

Su altri giornali

Nell’intricata giungla di piccole e grandi regole, di virgole e virgolette che riempiono e complicano le normative sui bonus casa, qualche buona notizia è appena arrivata. (La Legge per Tutti)

La Legge di Bilancio 2022, infatti, ha esteso questa detrazione fino al 31 dicembre 2022, con aliquota ridotta al 60 per cento. Per esempio, nel caso di bonifico eseguito dal condominio nel 2022, le rate versate dal condomino nel 2021, non danno diritto al “bonus facciate”. (Gazzetta del Sud)

19/E, con che una guida aggiornata sui bonus edilizi, che tiene conto delle modifiche introdotte dalla legge di Bilancio 2022 e dagli altri interventi normativi (Decreti Sostegni ter, Milleproroghe, Energia, Aiuti, Ucraina). (Adnkronos)

Per i bonus casa, facciamo il punto della situazione sulla cessione del credito fiscale. Il bonus casa 110, infatti, proseguirà poi nel 2023, nel 2024 e nel 2025 per i condomini. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr