Milano, il ristoratore ribelle: “Io apro e ai colleghi dico: aprite anche voi, non fate i carbonari”

Milano, il ristoratore ribelle: “Io apro e ai colleghi dico: aprite anche voi, non fate i carbonari”
LaPresse SCIENZA E TECNOLOGIA

“A Milano e provincia hanno chiuso oltre 500 tra bar e ristoranti eppure nessuno protesta, hanno paura – sottolinea – Milano è da sempre motore dell’Italia, i miei colleghi lavorano al buio, come i carbonari: fanno entrare senza mettere la faccia, di nascosto.

Così Francesco Toscano del City life cafè. (LaPresse) “Sfido chiunque a vivere con il 5% dello stipendio mensile da aprile 2020 ad oggi.

Lo dice Francesco Toscano, di City life cafè, un locale che resta aperto nonostante i divieti che, a gennaio scorso ha aderito a Io apro. (LaPresse)

Su altre fonti

Il colpo di coda dell'inverno, che tra martedì e mercoledì ha portato la neve fino alle pendici di San Marino, ha però regalato un panorama mozzafiato. Una vista suggestiva che fa dimenticare il freddo di questi ultimi giorni che ha costretto i più a ritirare fuori dall'armadio i cappotti invernali (RiminiToday)

– Aveva sfidato le regole, esasperata dal prolungato stop, aprendo ugualmente al pubblico il suo locale. Una protesta costa cara alla titolare della storica Trattoria Asmara di Alessandria in piazza Matteotti. (Radio Gold)

Il colpo di coda dell'inverno regala un panorama mozzafiato

Una chiusura cautelativa per 5 giorni disposta dagli agenti della questura di Alessandria che hanno compiuto un controllo e riscontrato la presenza di clienti ai quali venivano somministrati cibo e bevande. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr