RIVAROLO - E' morto il giornalista Maurizio Principato, voce di Radio Popolare

RIVAROLO - E' morto il giornalista Maurizio Principato, voce di Radio Popolare
QC QuotidianoCanavese CULTURA E SPETTACOLO

E' stato ricoverato in ospedale ma il suo quadro clinico si è aggravato di giorno in giorno.

iornalismo in lutto per la scomparsa di Maurizio Principato, 54 anni, storica voce di «Radio Popolare», originario di Rivarolo Canavese.

A darne notizia è stata proprio Radio Popolare.

E lo facevi con una voce che è quella che vorrebbero avere tutti quelli che fanno radio

Maurizio Principato era nato nel 1966 a Rivarolo ma aveva iniziato la carriera una volta a Milano, dove aveva mosso i primi passi nel 1988 a Radiopop. (QC QuotidianoCanavese)

Su altri giornali

Sul sito di Radio Popolare, infine, c’è stato un saluto: “Per molti ascoltatori eri la mattina presto o la mezzanotte del martedì. (ViaggiNews.com)

E ora vorrei parlare di chi il viaggio lo ha iniziato da poco, ma sta già facendo la differenza. E dunque eccomi qui, come tutti noi, che lo conoscevamo, a non sapere, per una volta, dove trovare le parole. (Radio Popolare)

Mondo del giornalismo in lutto per la morte di Maurizio Principato, 54 anni, storica voce di Radio popolare che dallo scorso 11 marzo era ricoverato in ospedale dopo una caduta in bicicletta. Originario di Rivarolo Canavese, a Milano aveva iniziato la sua carriera proprio a Radio popolare. (TorinoToday)

Morto a 55 anni Maurizio Principato, la voce di Radiopopolare che parlava con la musica

Aveva raccontato la lotta contro il cancro: «Alla fine non ha sofferto». Morto Maurizio Principato. Maurizio Principato, classe 1966, era nato a Rivarolo Canavese (Torino) ma di fatto era milanese d'adozione. (leggo.it)

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO > > > Barbara D’Urso, cambia di nuovo tutto: importante decisione di Mediaset. Lutto nel giornalismo: è morto Maurizio Principato, voce di Radio Popolare e specializzato in musica contemporanea e fumetti. (Inews24)

E lo facevi con una voce che è quella che vorrebbero avere tutti quelli che fanno radio. E proprio la tua voce, insieme ai tuoi sorrisi e alla tua presenza discreta, saranno una mancanza incolmabile. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr