Di Maio rompe, caos M5S a un anno dal voto. Accuse, silenzi e strategie fra gli eletti in Molise

Di Maio rompe, caos M5S a un anno dal voto. Accuse, silenzi e strategie fra gli eletti in Molise
Primonumero INTERNO

“Credo che il dissenso interno si può gestire nel partito, il Partito democratico convive da anni con le correnti…”.

Per il consigliere regionale ora M5S deve guardare avanti: “La storia del Movimento non è finita qui.

Io proseguo il mio percorso nel Movimento 5 Stelle, continuerò il mandato elettorale che mi hanno affidato i cittadini e comunque non farei altre scelte in futuro.

Non lascerà nessuno il Movimento 5 Stelle (in Molise, ndr). (Primonumero)

Su altre testate

(Agenzia Vista) Roma, 22 giugno 2022 !La risoluzione di maggioranza è una sorta di manuale Cencelli applicato alla geopolitica". Lo ha detto la leader di FdI, Giorgia Meloni, intervenendo in dichiarazione di voto dopo le comunicazioni del premier Mario Draghi. (ilmattino.it)

Lo ha affermato Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, nella sua dichiarazione di voto sulle risoluzioni presentate dopo le comunicazioni alla Camera del presidente del Consiglio, Mario Draghi, in vista del prossimo Consiglio europeo C’è qualcosa per tutti: per i finti pacifisti, per i nostalgici dell’Unione sovietica, per i filoamericani, per gli adepti di Bruxelles. (Secolo d'Italia)

Giovedì 23 Giugno 2022, 18:31 - Ultimo aggiornamento: 19:48. Dalle file di Fratelli d’Italia smentiscono che si tratti di un avvicinamento al governo. L'asse inedito. Un asse inedito, quello tra Draghi e il partito di Giorgia, che non è escluso possa ripresentarsi in futuro. (ilmessaggero.it)

Consiglio Ue, Meloni: «Grazie a FdI il Paese ha una linea chiara su politica internazionale»

Quello mio è: l’Ucraina si deve difendere. Le sanzioni, l’invio di armi, servono a questo”.“L’altro unto di vista – ha aggiunto – è diverso: l’Ucraina non si deve difendere, non dobbiamo fare le sanzioni, mandare le armi La Russia è troppo forte, lasciamo che la Russia entri (Agenzia askanews)

Il governo apre e passa la mozione di FdI Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it. Meloni: «Ucraina, stop ambiguità». (ilmessaggero.it)

Il fatto è che ieri, alla Camera, per le comunicazioni di Draghi alla vigilia del Consiglio europeo, si è svolta una vicenda clamorosa. La mozione di FdI dell'altro giorno in Senato, anch'essa di pieno sostegno a Kiev, era stata respinta a Palazzo Madama ed è arrivata ieri a Montecitorio di fatto con il parere negativo del governo. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr